Utente 213XXX
Salve,
invio questa richiesta per uno specialista di stomatologia.
Sono disperato e rassegnato, ho fatto di tutto per guarire ma da 3 mesi la punta della mia lingua si disepitelizza lasciando scoperta la punta che diviene rossa e brucia. All'inizio era molto più presente il rossore, successivamente invece ho cercato di toccarmela il meno possibile con i denti e a mangiare cibi in crema, cosi un poco si è rimarginata ma non completa la sua opera e rimane sempre sprovvista per due cm sulla punta del suo "pelo naturale". Qualunque cosa io faccia di lievemente differente dallo standard (gelato, alcol, cibi caldi, rapporti orali con la morosa etc...) peggiora e nel giro di poco si scava ancora di più.
Al momento si presenta con i bordi nei pressi dei denti con i segni (apparentemente) dei denti stessi e alcuni tagli mentre la punta adesso è rosa acceso priva di "peluria/papille" rispetto al resto della lingua di colore bianco/rosaceo. I bordi dell'area colpita sono marcati di bianco (come nella lingua a carta geografica) ma all'interno sono presenti altre zone più rosse, una esattamente sulla punta, a loro volta circondate da un margine bianco, che mi fa supporre come tale margine sia semplicemente il bordo della mucosa che cerca di rifarsi, in quanto al mattino è sempre più chiusa con questi margini/strisce più sviluppate, su una punta di colore più rosa e che non brucia.

Prendo tutt'ora inutili integratori vitaminici, faccio sciaqui con Buccagel e metto Alovex o Afte ScudoMed prima di dormire.

Qua la mia epopea:
Analisi del sangue (vitamina B, Ferro, Transaminasi, Creatinina etc...) : Negative, ogni valore nei parametri
Tampone linguale con antibiogramma: Negativo
Gastropanel (Helicobacter, gastrite cronica): Negativo
Celiachia: Negativo
Prick Test: Negativo
Medico di base: Presunta glossite da sospetta gastrite, Ripan/Esopral (io soffrivo di reflusso), ma niente, chiedo visita internistica e dermatologica
Visita Dermatologica: Glossite generica, sciaqui con collutorio
Visita Internistica: Glossite presente in punta, test per celiachia, integratori tipo Neoviss
Visita Odontoiatrica: Glossite sulla punta, Lingua di dimensioni maggiori rispetto all'arcata dentale (che sia difficile guarire perchè di giorno mi tocca un poco i denti?) ad Ottobre mi ri-prenota la visita e se non mi è passata mi manda a fare la biopsia.
Visita allergologica: Prick test negativo, prenotato patch test

Ora posso andare a Lourdes oppure sentire se esiste qualcos' altro da fare! Magari è un infezione lieve che lavora solo sulla punta, oppure semplicemente me la tocco coi denti e mangio cibi solidi quindi non ha modo di guarire. Io non so più cosa fare, se la avvolgo in una garza traspirante dopo averla pulita bene per evitare che tocchi i denti puo aver senso? Ci sono analisi ulteriori da fare? Dove e con chi posso fare un esame istologico? Non so più che fare spero che qualcuno di voi possa seguirmi un poco...

[#1] dopo  
Prof. Ferdinando D'Avenia

20% attività
0% attualità
0% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2013
Buongiorno.
Ha mai fatto un tampone per la ricerca di miceti?
Ha fatto terapie antibiotiche negli ultimi tre-quatrro mesi? A quale posologia e per quanto tempo?
A risentirci.
Dr. Ferdinando  DAvenia
odontoiatra
prof.ac. univ. di Parma

[#2] dopo  
Utente 213XXX

Salve, la ringrazio intanto per la celere risposta.
Noto che è di Parma (sono a Parma spesso per lavoro tra cui domani) e lo stesso tampone che ho scritto nel messaggio lo ho fatto a Parma ed è risultato: nella norma, quindi negativo.

Non ho fatto terapie antibiotiche di alcun tipo più che altro perchè, se riferito alla lingua, i medici che ho consultato hanno escluso batteri o infezioni per via del tampone e per il fatto che non ha un acuto in cui peggiora ma rimane più o meno stabile come sintomatologia ed aspetto (all' inizio sembrava avessi utilizzato un tempera matite sulla punta, ora si è un poco ricucita ma ha comunque punti che chiamo "di rottura" dove da li riparte e si arrossa di nuovo).

Al mattino in compenso sto bene e sembra che lei durante la notte stia lavorando per richiudersi un poco, poi durante il giorno o perchè muovo la lingua o perchè ci mangio su o per cause non identificate, si arrossa e peggiora.

Ho anche provato con palline di cera o a tenerla immobile ma sebbene sia migliorata (e non ho la certezza comunque che sia perchè evito di prenderci contro) non riesce a rifare tutta la sua "patina" e rimane scoperta.

Tra l'altro la punta sembra come una lingua a carta geografica, ma è solo li e sopratutto non è asintomatica, ha all'interno un punto in cui è ulteriormente rovinata e peggiora durante il giorno migliorando (apparentemente) la notte.

Sembra una sciocchezza ma è un piccolo incubo: dura da 3 mesi, mi limita nel mangiare, quando brucia molto mi deprime e mi astengo pure dal sesso orale perchè dopo peggiora parecchio. Anche la birra la ma pizzicare, per cui evito alcol da un po' anche se ne consumo comunque molto poco.

[#3] dopo  
Prof. Ferdinando D'Avenia

20% attività
0% attualità
0% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2013
Buonasera.
Le cause di glossite possono essere veramente tante e purtroppo per identificarle occorre spesso "scavare" approfonditamente per identificare fattori scatenanti a cui, per qualche strana ragione, spesso il paziente non da peso. La negatività dei tamponi "farebbe" scartare l'ipotesi di una micosi, ma, peraltro, l'ipotesi di uno sfregamento meccanico mi sembra alquanto improbabile, ma comunque da verificare clinicamente. Analoga considerazione per il rapporto tra dimensione della lingua e forma dell'arcata.
In assenza di assunzioni di farmaci/sostanze allergizzanti e di abitudini strane, direi che la biopsia della lesione rimane la strada più ragionevole da percorrere.
Cordiali saluti
Dr. Ferdinando  DAvenia
odontoiatra
prof.ac. univ. di Parma

[#4] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
lesioni come quelle descritte possono corrispondere ad una forma di Lichen erosivo della lingua o di una Lingua a C.G.sintomatica: le variazioni di forma e colore nelle 24h, sembrano però confermare la seconda ipotesi.
Spesso la lingua a c.g.può essere fastidiosamente sintomatica, basta evitare i cibi e le abitudini che provocano bruciore.
Cordiali Saluti
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Oscar Muraca

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
20% socialità
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
In effetti da quello che dice sembrerebbe trattarsi di una glossite localizzata con caratteristiche di disepitelizzazione. Sarebbe utile utilizzare un collutorio specifico (vedo che ha utilizzato Buccagel) ma solo quello e nient'altro almeno 3 volte al giorno. Eviti i cibi che le creano fastidio e si ricordi che la riepitelizzazione non avviene in una notte o in un giorno.
Saluti
Dr.Oscar G.ppe Muraca

La risposta ha carattere puramente informativo.

[#6] dopo  
Utente 213XXX

Ringrazio per le risposte, rivedendo il quadro generale le possibilità mi parrebbero dunque quattro:

Lingua a carta geografica (solo sulla punta e sintomatica), risulta cronica e la dovrei tenere per il resto dei miei giorni?

Biopsia da fare ma per identificare eventuali displasie oppure anche altro?

Se avessi un hpv virus o qualche altro ceppo batterico particolare che analisi dovrei fare per cercarlo? La biopsia è un esame istologico che cerca situazioni di infezioni auto immuni o vi è un esame particolare per farlo? Se si a chi devo chiedere (il medico di base non lo sa).

in ultimo la supposizione di un danno meccanico che semplicemente a mangiarci su non riesce mai a richiudersi, anche se con creme, colluttori, protezioni e anti afte mi chiedo ormai se sia davvero cosi. Sicuramente sui lati si, se mi distraggo ed evito di muovere la lingua lateralmente, le forme dei denti dopo qualche giorno scompaiono e le piccole ferite guariscono.

è un bel pasticcio, sembra una sciocchezza ma non so proprio più come fare, anche perchè lo specialista mi rimanda ad un altro specialista che suppone qualcosa ed alla fine torno da un altro specialista. Una clinica universitaria stomatologica casi del genere nel caso vi sia da fare indagini che richiedano anche approcci con altre discipline?

[#7] dopo  
Prof. Ferdinando D'Avenia

20% attività
0% attualità
0% socialità
PARMA (PR)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2013
Gentile utente, un sito oppure un blog non sono in grado di sostituire in nessun modo l'operato di un medico, possono semplicemente fornire indicazioni generali, valide grossolanamente per molti individui e per alcune situazioni patologiche. Quindi è inutile continuare il balletto delle supposizioni e del tirare ad indovinare cosa potrebbe essere. Si rivolga alla clinica Odontoiatrica di Modena o Bologna e vedrà che sapranno affrontare il suo problema nella sua interezza, biopsie ed esami di laboratorio necessari inclusi.
Cordiali saluti.
Dr. Ferdinando  DAvenia
odontoiatra
prof.ac. univ. di Parma

[#8] dopo  
Utente 213XXX

E le do ragione.
Un ultima domanda, farò nuovamente un tentativo nel porre attenzione al cibo e all'utilizzo della lingua in quanto ho notato che con i cibi in crema, e senza acidi, è migliorata. Inoltre al mattino noto che è sempre più "ricucita" rispetto alla sera, quindi vorrei che un esperto mi indicasse:

-dopo un intervento alla lingua o per riepitelizzarla quale procedura/cura viene data a casa? Alimenti liquidi, astinenza da cibi acidi, troppo caldi e troppo freddi e poi vi sono anche medicine che ne accelerano la guarigione o è tutto li? Perchè almeno ci provo di nuovo, anche se la punta/prima parte superiore, sia nella masticazione/deglutizione che nel parlare viene facilmente compressa contro il palato.
Se poi non funziona neanche così tornerò dall'odontoiatra... ma almeno non faccio le cose a casaccio e sento il vostro parere anche prima di spendere nuovamente soldi in visite, che purtroppo non sono un fatto irrilevante anzi...

[#9] dopo  
Utente 213XXX

Aggiornamento: lingua a carta geografica tenuta sotto controllo con alimentazione sana, evitamento di momenti stressanti ed al bisogno (ultima volta due anni fa) terapia con bentelan per una completa rimarginazione.
Eziologia ignota, probabile causa auto immune; verosimile forma di psoriasi o dermatite della lingua.