Utente 318XXX
Buona sera.Sei mesi fa ho cambiato lavoro e da allora soffro di dolori alla bocca dello stomaco ed ho difficoltà a digerire. Poi sono comparsi dolori alla cervicale e spalle ed ora tachicardia che per giorni si è mantenuta sui 100 bpm diminuendo stando a letto, poi l'altro giorno mentre ero in macchina nel traffico ho avuto un attacco di panico e da allora la tachicardia arriva anche a130bpm se sto in giro per casa. Non esco più di casa e non mangio e sto sempre a letto perché così il cuore va a 80 bpm e mentre inizio ad addormentarmi e appena sveglia riesce a stare anche a 70bpm. Ho fatto un mese fa elettrocardiogramma ed enzimi card ed è risultata una tachicardia sinusale. Sono molto spaventata e depressa e la mia vita va a rotoli perché non riesco ad uscire dal letto. Ho fatto analisi tiroide ma è apposto,di che si può trattare? Aspetto con ansia un parere. Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo che lei lo abbia intuito....Il suo cuore non è responsabile dei suoi sintomi. E' l'ansia che va curata e bene...Per questo un aiuto può esserle dato se lo chiede ad uno psicologo e non ad un cardiologo.
Saluti cordiali
[#2] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
prima di tutto la ringrazio per la celerità della risposta. Io so di essere ansiosa purtroppo però ho bisogno di farle delle domande. se avessi qualcosa al cuore passerebbe la tachicardia stando sdraiata? posso avere un difetto "elettrico" o strutturale al cuore per il quale appena mi alzo dal letto il cuore va fortissimo e da sdraiata invece no? Perché non capisco cosa mi agiti in casa mia, se dal letto vado in cucina... faccio un ecocardiogramma o un holter? Spero in una sua risposta e la ringrazio anticipatamente per la pazienza. cordiali saluti.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ogni aumento motivato della frequenza cardiaca è fisiologico e nel suo caso mi sembra che motivi per essere in ansia e quindi per avere una tachicardia sinusale ce ne siano....solo in caso di assenza di motivazioni e con aumento delle frequenze costanti nel tempo (non nel passaggio da sdraiata in piedi) si può parlare di tachicardia sinusale inappropriata e pensare ad una alterazione del sistema elettrico cardiaco (ma non mi sembra proprio il suo caso).
Saluti
[#4] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
dottore ma a me restano alti i battiti una volta alzata dal letto. si riabbassano solo se mi sdraio, allora pian piano tornano normali, mi scusi ma sono terrorizzata...
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Sono sicuro che se si rivolge ad uno psicologo saprà come aiutarla......
[#6] dopo  
Utente 318XXX

Iscritto dal 2013
va bene devo convincermi che non è il cuore ma l'ansia, ho contattato uno psicologo con cui ho appuntamento tra due settimane. Grazie mille per la pazienza. Cordiali saluti