Utente 258XXX
Buonasera
sono una ragazza di 34 anni, in fortissimo sovrappeso, 110 chili per 175 cm di altezza.

parlando del mio proponimento di dimagrire, la mia estetista mi ha consigliato di sottopormi a un ciclo di 8 sedute di cavitazione. il mio ingrassare come il mio dimagrire eccessivamente in passato è legato a un rapporto di sfogo nervoso con il cibo; non ho nessun tipo di disfunzione o problema metabolico.

da una sua "diagnosi" preliminare è emerso un alto indice di massa corporea, il fatto che io nonostante l'adipe abbia pochissima cellulite (in effetti, mai avuta) e il fatto che il mio tono muscolare è buono.
infatti, nonostante i molti chili di troppo, faccio sempre attività sportiva almeno 3 volte a settimana.

visto che non si tratta di cellulite ma di accumulo adiposo il consiglio che mi da è di fare questo trattamento di cavitazione, abbinandolo a una dieta depurativa, pochi carboidrati, molte verdure, proteine nella norma, e al bere almeno 2-2.5 litri di acqua al giorno per l'intera durata del trattamento (sembra per aiutare il processo di "depurazione" delle cellule adipose eliminate?!?).

il trattamento avrà cadenza settimanale, a meno del periodo del ciclo mestruale, nel quale mi ha detto è meglio soprassedere.

vorrei chiedere cortesemente, visto che sono molto stuzzicata dalla cosa, ma molto ansiosa caratterialmente, se le cose così prospettate vi sembrano corrette, e se ci sono delle domande in più che posso porre all'estetista per tranquillizzarmi su dubbi per eventuali danni agli organi interni, ecc (non so, ci sono limiti di sicurezza per la frequenza, credo, o altre informazioni che posso acquisire per capire che la persona è professionale? ci sono alti rischi?).

vi ringrazio anticipatamente per le risposte, e auguro una buona serata

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
>>>parlando del mio proponimento di dimagrire, la mia estetista mi ha consigliato...<<<

Gent. utente,

dica a codesta "estetista" che:

1) una "diagnosi" è conseguenza di una visita Medica;

2) una prescrizione dietetica è un atto Medico;

3) la metodica cavitazionale eseguita da un'estetista è vietata per Legge, a meno che non utilizzi elettromedicali depotenziati e pertanto con effetto adipoclasico nullo o quasi.


>>>vorrei chiedere cortesemente, visto che sono molto stuzzicata dalla cosa, ma molto ansiosa caratterialmente, se le cose così prospettate vi sembrano corrette, e se ci sono delle domande in più che posso porre all'estetista<<<

Chieda a codesta "estetista" se è al corrente che nel nostro Paese esiste il reato penale di "esercizio abusivo della Professione Medica"?!


Auspico che quanto suddetto possa aiutare Lei e le tante lettrici di questo sito a prestare maggiori attenzioni quando affidate la vostra salute (oltre ai soldi!) a personaggi che "invadono" il campo Medico...semplicemente per speculare e senza alcun titolo.


Cordiali saluti.