Utente 243XXX
Salve, ho 30 anni e da un paio di mesi ho un nodulo a metà dell'asta del pene, percepibile solo a riposo e non in erezione. Non ho dolore, né curvatura, né problemi erettili. Ho sostenuto una visita urologia e il medico mi ha detto trattarsi di malattia di Lapeyronie e di procedere ad un eco doppler per confermare la diagnosi. In attesa dell'ecografia, mi sono informato su internet e ho visto che non ho nessun sintomo specifico a parte il nodulo, che fra l'altro non si sente col pene eretto. Mi chiedo dunque se può trattarsi di una forma tumorale come il sarcoma primitivo del pene. Aggiungo di aver contratto un'infezione da hpv circa 6 anni fa. Grazie in anticipo della vostra risposta, ho fiducia nel mio medico, ma un ulteriore parere mi aiuta a farmi un'idea più chiara e a stare più tranquillo in attesa dell'ecografia.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Igino Intermite
24% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
A giudicare dal suo ottimismo mi sembra di capire che la cosa la sta stressando notevolmente. I sarcomi sono rarissimi, le placche invece sono molto comuni, in ogni caso l'ecografia ed il doppler le toglieranno i dubbi in merito.
[#2] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Grazie Dottore per la celerità della sua risposta.
Sì, in effetti la cosa mi sta stressando più del dovuto, più che altro, come le ho già detto, per l'assenza di sintomi che corroborino il morbo di Peyrione.
In attesa dell'ecografia cercherò di pensare che la statistica gioca nettamente a mio favore. Grazie ancora per la disponibilità.
[#3] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Dottore, ho ispezionato meglio il pene e durante l'erezione il nodulo rimane dentro il corpo cavernoso, non in superficie. Se il pene è eretto non è percepibile, mentre invece quando inizia a sgonfiarsi, pressando nella zona interessata, si riesce a sentire via via sempre meglio. Inizio a preoccuparmi davvero, non sembra assolutamente essere una placca di Lapeyronie. Può essere qualcosa di benigno in ogni modo, o devo per forza pensare al peggio? Scusi l'insistenza, ma la diagnosi fattami mi sta risultando totalmente priva di fondamento e inizio ad avere veramente paura.
[#4] dopo  
Dr. Igino Intermite
24% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2013
Eco-color-doppler penieno dinamico. Dopo questo esame avrà la risposta, stia tranquillo perché i sarvomi hanno andamento molto più aggressivo sia sul piano locale che sistemico.
[#5] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Grazie ancora della risposta, cerco di stare tranquillo, anche grazie a Lei. Intanto per domani mattina ho prenotato un'ecografia privata per iniziare a vederci chiaro, Le comunicherò i risultati domani dopo pranzo e, in caso di ulteriori dubbi, prenderò in considerazione l'eco-color-doppler che Lei mi ha raccomandato. Ancora grazie per la gentile disponibilità.
[#6] dopo  
Utente 243XXX

Iscritto dal 2012
Buonasera Dottore. Ho realizzato l'ecografia e questo è il responso: "Il reparto palpatorio al terzo medio del pene è riferibile a piccola formazione ipoecogena, nodulare di 3 mm a carico della albuginea del corpo cavernoso di destra in sede paramediana, verosimilmente nodulo fibroso (iniziale I.P.P.)". Il radiologo ha escluso che si tratti di un tumore. Io mi sento molto più tranquillo di ieri, alla fine sembra essere certa la diagnosi dell'urologo, che mi aveva detto di ricontattarlo per iniziare una terapia di onde d'urto. Lei che ne pensa?