Utente 319XXX
Salve a tutti,ho bisogno di vostro aiuto,la mia storia e questa:
circa 20 anni fa sono stata curata da sifilide(2 stadio) con successo e tutti i controlli necessari ,sono stata dichiarata guarita.Adesso che mi trovo a 38 anni in stato di gravidanza(12 settimane) e nei primi controlli di sangue mi trovano questi valori:
RPR/VDRL debolmente reattivo,
TPHA 1:320

La ginecologa quando visto mio quadro e ho spiegato la situazione ,sembrava di accusarmi di omicidio colposo.....lasciamo stare,mi ha mandato dai medici di MST(bravi, mi hanno anche consolato) quali hanno preso analisi per RPR,TPHA,W.Blot
le mie domande sono:
1. Cicatrice sierologica può dare valori simili(anche se sono passati 20 anni)?
2.E riaccesa vecchia malattia ? (ma conoscendo i sintomi molto bene sarei sicuramente accorta )?
3.Ho scontrato una nuova (mi sembra impossibile,convivo da 6 anni,dobbiamo sposarci tra poco,saremo sicuramente accorti)
4.Il mio bambino e a rischio?
5.Tutti gli altri analisi sono perfetti,nessuna altra malattia,valori tutti a norma,tranne Rosolia IgG : 66 (positivo>10).Poteva incidere sui risultati il virus di Herpes (che mi disturba abbastanza frequentemente).
6.Gli analisi che ho fatto al MST possono mostrare chiaramente se si tratta di malattia di vecchia data?
Analisi saranno pronti solo dopo 2 settimane,penso di continuo,non dormo di notte,so che faccio male al bambino,ma mi sembra che sta tornando quell incubo di 20 anni fa, che mi ha segnato tantissimo.Scusate lo sfogo,aspetto la risposta,grazie.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
so già che si tratterà di cicatrice sierologica.
Lasciamo perdere il TPHA che ha scarsissima tendenza a negativizzarsi , quindi la positività con quei valori è assolutamente non preoccupante. Ma anche una debole positività in una VDRL che è certamente più sensibile e tende alla negativizzazione,ma non è detto che venga azzerata dalla terapia in vari casi (per tanti motivi) e adesso con i test super sensibili viene spesso così refertato anche in soggetti guariti.
Solo un aumento delle IgM potrebbe preoccupare a mio parere, ottenibili con vari test, ma sono sicuro che saranno basse .
Mi raccomando sempre fare esami QUANTITATIVI e non qualitativi (con i valori numerici!)
Dorma senza ansie, faccia ovviamente gli esami per la certezza, ma sono del tutto ottimista.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille Dottore per una risposta cosi tempestiva e rassicurante.Lei non immagina come mi ha aiutato.
Solo un altra cosa: in caso se tutti gli analisi andassero bene,potrò allattare il bambino senza alcun rischio?
Di nuovo grazie.
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Certamente sì. Un quadro sierologico che depone per guarigione associato alla clinica non prevede contagiosità.
Diciamo che quello che vede è solo una cicatrice sierologica , dovuto al fatto che l'organismo ha memoria del treponema.
Ma se non vi sarà sviluppo di IgM, cioè di anticorpi nuovi, si dimostrerà , o meglio si desumerà,che non vi sono antigeni "a richiamo".
Il discorso sarebbe più articolato , ma penso che questo sia sufficiente a rassicurarla. Faccia pure gli esami , ma stia tranquilla.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013

Quando avrò i risultati di analisi,sicuramente pubblicherò qui,magari cosi altre donne interessate avranno idee più chiare.
Grazie e complimenti per quello che fatte!
[#5] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
Salve,ed ecco gli analisi...non so più cosa pensare:

Treponema pallidum anticorpi Immunoenzimatica(screening) : Positivo
RPR : Negativo
TPHA : 1:1280
IGG /W. blot : positivo (reattivita verso le bande specifiche p47,p17,p15,
negativo per VDRL)
IGM /W.blot : Indeterminato,modesta reattività verso la banda p47 non significativa.

Dottore,se poteva gentilmente interpretare questi valori,e se poteva dire se si tratta di una nuova infezione o cosidetta "cicatrice".Grazie.
[#6] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
si conferma la cicatrice sierologica , con quadro di guarigione, stante la negatività dell'RPR (il TPHA non serve come detto per il follow up permanendo di solito nettamente positivo a tempo indeterminato). Le IgG , di memoria ,sono ben presenti, a differenza delle IgM, virtualmente non dosabili.
Tranquilla, pensi solo ai preparativi ed alla sua gravidanza, senza preoccupazioni prive di fondamento.
Cordialità
[#7] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
Ed,invece, i medici di MST hanno deciso di eseguire la terapia con Diaminocillina 2.400.000 di 3 punture.Onestamente, dottore ,lei pensa che era veramente necessario?E che sono preoccupata per il bambino: non so se una dose massiccia di antibiotico lo può danneggiare.Poi mi hanno consigliato controllare il mio partner...Un disastro ...insomma....mi dà da fare sta "cicatrice"...
[#8] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
Dottore, sono di nuovo qui,
Tra 4 giorni saranno pronti gli analisi di mio compagno,se risultasse a norma,potrei rifiutare la seconda e terza puntura?e contro la legge? (mi sembra un massacro per bambino,se ho soltanto cicatrice sierologica?)
Meglio rivolgermi ad un bravo specialista venerologo privato?
Dottore,non so più cosa fare...
Medici di MST hanno detto: "Noi non facciamo per lei ma per il bambino"..
Ma cosa fanno per bambino,con una terapia cosi pesante non so se ce la faccio portare la gravidanza avanti...
Peccato che nessuno dei vostri colleghi non ha dato la sua opinione...
Grazie,dottore di tutto,aspettero con fiducia.
[#9] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Non vi è razionale per la terapia , che comunque non è tossica per il bambino.
Non vi è ripresa delle IgM e RPR è negativa.
Non si trattano le cicatrici sierologiche.E il bambino non potrà assolutamente contrarre la sifilide perché non vi sono spirochete che possano passare a dar la lue connatale.La terapia a mio parere non ha senso logico
Non penso che vi sia altro da dire, purtroppo
Cordialità
[#10] dopo  
Utente 319XXX

Iscritto dal 2013
PS:Grazie di tutto Dr.Griselli.
Cmq gli analisi del mio compagno sono negativi, ho contattato anche l'ospedale dove sono stata curata 20 anni fà (sono originaria di un paese europeo) ,hanno trovato nell'archivio mia storia (pensa,dopo 20 anni),hanno detto che sulla richiesta officiale dei medici potevano mandare tutti i documenti.
Solo che non sono riuscita a convincere i medici di MST che erano determinati a concludere la terapia(dicendomi che IGM era indeterminata e TPHA : 1:1280)
ed io per paura di fare la scelta sbagliata ,ho acetato. Fine storia...purtroppo...grazie di nuovo.
Regolamento per trattamento di donne in gravidanza con mio stesso problema a chi interessa può trovare qui: http://www.neonatologia.it/upload/724_SIFILIDE_Aprile_2012.pdf
Fine storia...purtroppo...un assurdo....grazie di nuovo.
[#11] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
E difatti tutto porta a diagnosi di semplice cicatrice sierologica , quindi come non ha contagiato il suo compagno , neppure lo farà con il bimbo. E anche le linee riportate lo confermano. terapia non necessaria.
Ma prendo atto che si è voluto avere un atteggiamento di iperprudenza.
Va bene così , ma da ora in avanti si goda la sua gravidanza!!!!:-)
cordialità