Utente 141XXX
18 mesi fa valvuloplastica mitrale ed aorta(senza bypass).
FA costante,cadenzata ma non oberante.La cardiologa raccomanda di mantenere una pressione bassa. Di giorno con reiterate misurazioni e calibrate assunzioni di
Ramipril riesco a stare tra 110/60 e 130.Ad ogni risveglio pero',nonostante la pillola notturna di Sertralin, spesso sorpasso 180.Ne immagino la ragione nei miei sogni intensi e stressanti(Sono stato giornalista per 40 anni e i miei colleghi coetanei mancano da decenni) Non sono riuscito finora a sentire consigli utili, per cui ne continuo la riceca. Grazie anticipatamente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non comprendo bene quale sia la sua domanda.....
Nel titolo pone il problema dell'R-R incontrollabile, ma nella domanda che ha postato dice che la FA, seppur costante (quindi è di tipo cronico), non è oberante. Poi pone la problematica degli elevati valori pressori. Cosa vuole sapere con precisione ?????
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
Gent.dr.Rillo
La prego di scusare la mia scarsa precisione. Il problema deriva dal fatto che la mia cardiologa (che mi segue e controlla seppur andata in pensione) mi ha raccomandato,
dopo la mia doppia valvuloplastica di mantenere bassa la pressione(110).Cosa che pero' non mi riesce.Stamane ad es.mi sono svegliato con 204/99/60, alle 16(post siestam)183/76/64.(Ho citato la FA solo per dovere di anamnesi)
Nonostante i giornalieri 10mg di inibitori ACE, e l'ansiolitico notturno credo che tale andamento sia dovuto all'intensita' dei miei sogni prevalentemente stressanti Parlandone anche con gli operatori piu' esperti del rep.chir. ho incontrato solo curiosita' e non consigli concreti.Che fare?
Grazie dr.Rillo , un accorato saluto alla sua bella Sicilia.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
La ringrazio per l'"accorato" saluto, ma io non sono siciliano (anche se amo quella regione per le sue stupende bellezze)....
Credo che il suo problema sia di scarso controllo farmacologico dei valori pressori,indipendentemente dall'"intensità" dei suoi sogni (altrimenti tutti coloro che hanno sogni intensi dovrebbero avere elevati valori pressori e così non è)....
Comunque supporre le cose senza dimostrarle induce facilmente in errore...La supposizione è la madre di tutti gli errori e in medicina per evitarli occorre dimostrare il rapporto causa-effetto tra quanto viene riportato e la supposizione della causa del problema.....
Mi sento di consigliarle di eseguire un Holter pressorio durante la terapia che osserva (è una registrazione di misurazioni automatiche della PA, circa 60 volte di giorno e una trentina di notte) e questo permetterà di stabilire se lei necessita o meno di una modifica della terapia antipertensiva....
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 141XXX

Iscritto dal 2009
Egr.dr.Rillo,
Ringrazio per la sua logica stringente,(un po' di disordine anche farmacologico e' evidente) , ma soprattutto per il semplice - aureo consiglio di rivolgermi al Holter "pressorio", che ignoravo in questa funzione.
Mi son gia' dato da fare e dopo l'annuale controllo a fine ottobre, mi permetta di trasmetterle informazioni ulteriori sul supposto rapporto "sogni-PA", su cui resto ancora in dubbio, visto che non c'e' stata notizia di studi o statistiche in merito.

L"accorato" saluto dal sen sfuggito e' dovuto al fatto che in molto piu' giovane eta'
ho girellato la bella Sicilia, (di cui anche mia figlia ha seguito il periplo in moto).
Puo' sembrare pleonastico, ma mi sento di salutarla augurandole, tra l'altro, buona salute.Si puo' fare, penso.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Si può fare......
Tanti cari auguri anche a lei di buona salute e si faccia sentire quando vuole....