Utente 320XXX
Salve,
Da un po di giorni ho la costante paura di contrarre il tetano tagliandomi (per sbaglio ovviamente) con degli oggetti arrugginiti che provvederò subito a far sostituire. Questo perché mi sono ricordato di non aver mai effettuato (ne ho quasi la certezza) il vaccino anti-tetano.
In particolare un po di giorni fa (3 o 4 credo) mi sono tagliato e mi è uscito del sangue. Da ieri avverto continui dolori al collo, alla schiena e sul bicipite sinistro (dove tra l'altro mi è uscito anche un livido). Ma questo potrebbe essere spiegabile con il fatto che ho spostato cose molto pesati con delle valigie per un trasloco.
Premesso questo, arrivo alle 2 domande:
1) Per spasmi muscolari (che è uno dei tanti sintomi del tetano stando a quello che ho letto) cosa si intende? C'entra qualcosa i dolori che avverto al collo, alla schiena e sul bicipite?
2) In quali casi bisogna allarmarsi avendo quasi la certezza di averlo contratto e chiamare un medico?

p.s. sono uno studente universitario, e non appena finirò gli esami tornerò a casa, andrò a farmi il vaccino contro il tetano per togliermi questa ossessione.
[#1] dopo  
Dr.ssa Franca Scapellato
44% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
I dolori muscolari che avverte non hanno niente a che vedere con le contratture del tetano, che sono fortissime e impediscono i movimenti. Se è uscito sangue probabilmente la ferita è stata esposta all'aria, che uccide i germi anaerobi. Un oggetto arrugginito PUO' (ma non è detto) ospitare il clostridium tetani, non è automatico che ruggine=tetano.
La vaccinazione antitetanica è utile e semplicissima da fare, se ha un'assistenza medica dove studia le consiglio di effettuarla per togliersi il pensiero, così dopo se si taglia sta tranquillo.