Utente 323XXX
Salve, sono un ragazzo di quasi 20 anni e ogni volta che ho un rapporto con la mia ragazza non riesco a goderne a pieno poichè dopo pochi minuti perdo l'erezione. La cosa strana è che l'erezione prima del rapporto e durante i preliminari c'è e, sotto stimolazione, dura. Riesco a mantenerla in posizione seduta, mentre in altre posizioni, soprattutto in piedi non ci riesco per niente. Come già detto non fatico ad ottenere erezioni, ad esempio la mattina al risveglio, quando mi masturbo o anche con semplici coccole della mia ragazza.
Ripeto, il problema sorge dopo la penetrazione quindi durante il rapporto e SOPRATTUTTO accuso una forte disfunzione nel momento in cui assumo un'altra posizione.
Attendo una risposta esaustiva ed efficiente poichè è un problema che mi tormenta.
Sicuro di essere in buone mani, cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

da quello che ci racconta, il sospetto che il suo problema abbia una forte componente psicologica e funzionale è alto.

Bisogna ora sentire in diretta il suo andrologo di riferimento.

Nel frattempo, se non ancora fatto, e se desidera poi avere più informazioni dettagliate su queste tematiche, le consiglio di consultare, anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/184-erezione-fare.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1234-nuove-terapie-emergenti-trattamento-disfunzione-erettile-de.html ,

http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
mi associo alle indicazioni del Dr.Beretta nella risposta.

Alla sua giovane età, non avendo un passato di successi sessuali è frequente che una piccola disfunzionalità venga letta e riletta con uno sguardo inquisitore....

Dalla sua lettura degli eventi, emerge una certa tendenza all'osservazione della sessualità che dovrebbe invece essere una funzione spontanea e ludica, tendenza, che in sessuologia, si chiama "spectatoring".

La valutazione andrologica è sempre il primo step diagnostico da effettuare; rassicurato sulla sua salute sessuale, le ansie sessualità/correlate le potrà analizzare con calma



Le allego un canale salute sul d.e, diagnosi e cura ed altre lettura sull'argomento


http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-il-sintomo-va-sempre-tolto-o-talvolta-mantenuto
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere

http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html