Utente 261XXX
Buonasera, vi scrivo per risolvere un mio dubbio.
Sono un ragazzo di 20 anni, nessun grosso problema di salute, peso nella norma, non soffro di diabete e non ho mai avuto problemi renali.
Una delle mie "pecche" è che normalmente bevo pochissimo durante il giorno (a stento durante i pasti principali mando giù 1-2 bicchieri di acqua). Per questo motivo ho da qualche settimana iniziato ad impormi di bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno. Ci tengo a precisare che da circa 1 anno ho notato di avere delle urine "schiumose" e bevendo di più sembra essersi risolto il problema.
Il risultato è quindi che mi sento meglio, ma la cosa che mi preoccupa è che urino davvero molto.
Voi direte che è ovvio che se da una parte entra dell'acqua deve pure uscire, ma io arrivo ad urinare ogni ora della giornata!
E' normale tutto ciò oppure rischio di sovraccaricare i reni (o chi per loro)? Dovrei forse ridurre la quantità di acqua che bevo quotidianamente e/o limitarmi a bere solo quando ho effettivamente sete?

Vi ringrazio anticipatamente per la cortese disponibilità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Giovanotto,
bere un litro e mezzo d'acqua al giorno e quanto di meglio si può fare per far contento il medico! Evidentemente lei non è molto abituato a percepire lo stimolo ad urinare, anche perché se quelle erano le sue miserevoli abitudini, certamente il riempimento della vescica avveniva con tale lentezza da trasmettere sensazioni molto attenuate. Diremmo che se non vi sono associati altri disturbi particolari, l'aumento della frequenza è da considerare del tutto normale. Immaginiamo che col tempo lei riesca a dominare meglio la gestione dello stimolo, anche se - avendo la possibilità di urinare con comodità - è sempre meglio non trattenere a lungo.

Saluti