Utente 325XXX
Gentili Dottori,
Sono una ragazza di quasi ventuno anni.
Aggiungo che non fumo e non bevo.
Giorni fa ho eseguito un Elettrocardiogramma con visita cardiologica.
Il medico ha detto che era tutto a posto, ha solo trovato la freqenza cardiaca al minuto un pochino elevata ma era per il fatto che ero arrivata di corsa e che sono leggermente ansiosa e quindi anche una semplice vista di controllo mi mette, a volte, un pochino di agitazione. Mi ha così consigliato di cercare di stare piu' tranquilla e di praticare sport regolarmente, ma ha detto che è comunque normale tra le ragazze questa piccola agitazione.
Ora, rileggendo il referto, oltre alle altre informazioni, noto:"Alterazioni diffuse aspecifiche della fase di ripolarizzazione ventricolare". Cosa sono?
Il cardiologo non me ne ha proprio parlato, perciò immagino che non sia niente di preoccupante.
La mia domanda è: Tali alterazioni si presentano con sintomi? O non ci si accorge di averne se non con elettrocardiogramma? A me capita di sentire durante la giornata alcuni piccoli colpetti al cuore, come la sensazione di un battito mancato o come una sorta di piccola capriola. Tale mia sensazione si ricollega alla frase in questione del referto oppure non c'entra nulla e quindi merita maggiore approfondimento?
Grazie moltissime in anticipo.
Aspetto una gentile e cordiale risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Quello che lei avverte a volte, è dovuto a banali extrasistoli che chiaramente non sono sempre presenti e quindi l'ECG che ha eseguito non le ha evidenziate. Per le alterazioni riportate sono descritte come "aspecifiche" e quindi se il collega non le ha menzionate è perchè non hanno valore clinico. Non si preoccupi.
Si può tranquillizzare.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio moltissimo per la sua tempestività ed efficienza.
Tali banali extrasistoli, secondo Lei, potrebbero passare naturalmente e non ripresentarsi, oppure, essendo in un certo senso fisiologiche, potrebbero proseguire piu' o meno quotidianamente (cioè come le percepisco ora) e quindi mi ci dovrei in quale modo abituare?
Grazie ancora moltissime.
Aspetto una gentile e cordiale risposta.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non è possibile prevederlo, ma è possibile che quello che dice si verifichi. In questo caso non si preoccupi, ma può approfondire con un Holter ECG delle 24 h.
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio nuovamente per la Sua cortese disponibilità.
Nel caso in cui tali extrasistoli permangano, posso anche evitare di eseguire un Holter o sarebbe comunque indicato eseguirlo anche se, come appunto Le dicevo, l'ECG ha dimostrato un quadro perfettamente normale (anche se effettivamente in quel momento non si sono presentate extrasistoli)?
Cioè, considerando il controllo che ho eseguito si può affermare la totale benignità di tali extrasistoli in quanto il quadro generale è buono o è necessario in ogni caso l'Holter?
Grazie infinite.
Aspetto una gentile e cordiale risposta.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Con l'Holter si possono ottenere informazioni importanti....Innanzitutto se le extarsistoli sono sopraventricolari o ventricolari, poi le caratteristiche intrinseche che nel caso delle ventricolari possono definirne la benignità o meno (ad esempio l'intervallo di accoppiamento, la sede di origine etc.). Unico problema può essere rappresentato dal fatto che le extrasistoli potrebbero non manifestarsi durante le 24 h della registrazione Holter.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Grazie mille per le informazioni.
Quindi Lei cosa mi consiglierebbe di fare?
Nel mio caso le extrasistoli le ho iniziate a sentire prima dell'estate quando ripresi a fare sport dopo che non lo avevo svolto per parecchio tempo. Ricordo che feci cinque giorni di prova in una palestra e durante questi giorni mi affaticai molto per provare tutti i corsi che la palestra offriva. Sono stata forse un pò irresponsabile, avrei sicuramente dovuto riprendere lo sport in maniera piu' graduale, cosa che invece non avevo fatto. Comunque fu proprio durante e subito dopo questi giorni di sforzo che le iniziai a sentire. Da allora ne sento quattro-cinque praticamente tutti i giorni. Solo che, fino a qualche settimana fa, le sentivo forti, una sensazione come di "pugno" ben distinto. Mentre ultimamente sono quasi impercettibili.
Alla luce di questo, Lei come mi consiglierebbe di comportarmi?
In attesa di una Sua cordiale risposta, La ringrazio infinitamente ancora una volta.
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Se sono solo 4 o 5 in 24 h le consiglio di non pensarci.....e non faccia nulla.
Saluti
[#8] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dottore, grazie mille di tutto.
Cercherò, come Lei mi consiglia, di non pensarci e di non darci peso.
Scusi se La disturbo per un'ultima informazione, in che quantità numerica di extrasistoli quindi consiglierebbe un approfondimento?
Intendo dire, sperando che non succeda, ma se dovessero aumentare di numero o comunque ne dovessi percepire di piu' nell'arco delle 24 h, a che punto sarebbe necessario l'approfondimento Holter?
In attesa di una Sua cortese risposta, La ringrazio sempre per la Sua efficienza e cortesia.
[#9] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, l'importante è stratificare il problema delle extrasistoli (indipendentemente dall'origine ventricolare o sopraventricolare) al fine di stabilirne la benignità (e questo può farlo solo un cardiologo che abbia la possibilità di visitarla e valutare i risultati delle indagini strumentali cardiologiche). Se le extrasistoli sono ventricolari, anche se benigne, qualora siano significative numericamente (e questo vuol dire almeno il 25/30 % dei battiti totali delle 24 h, ossia generalmente almeno 20/30.000 in 24 h) possono determinare alterazioni della struttura e funzione del cuore....differentemente rappresentano solo un problema di qualità di vita se avvertite soggettivamente, ma non comportano nulla dal punto di vista oggettivo.
[#10] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Grazie davvero moltissime per la Sua grandissima disponibilità e competenza.
Quindi mi conferma il Suo consiglio precedente?
Evito altri controlli e non do peso a tali extrasistoli? Posso stare tranquilla?
Attendo una Sua cortese risposta.
Infiniti ringraziamenti.
[#11] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Confermo...
saluti
[#12] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Egregio Dottore,
La ringrazio infinitamente di tutto, è stato davvero gentilissimo ed estremamente disponibile ed efficiente.
Cordiali e distinti saluti.
Grazie ancora.
[#13] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dottore,
scusi tanto se La disturbo nuovamente.
Circa un mese fa (quando avevo inviato il consulto) percepivo appunto 4/5 extrasistole al giorno. Per alcuni giorni mi è sembrato di non percepirne alcuna, mentre ora sono già tre giorni che ne percepisco una decina/ventina nell'arco delle 24h.
Cosa mi consiglia di fare? Posso continuare a stare tranquilla e non darci peso senza fare nulla o è necessario sottopormi a quel controllo Holter di cui mi aveva parlato?
Grazie moltissime.