Coma e svenimenti pre ciclo

Partecipa al sondaggio
Salve,
sono una donna di 41 anni e soffro da 3 anni di crisi alle quali nessuno è ancora riuscito a dare risposta , ho iniziato ad avere questo scompenso al settimo mese di gravidanza( mia figlia ha 3 anni) , i primi sintomi sono stati vuoti allo sterno con formicolio che saliva alla testa quasi tutti mesi e piu' passava il tempo piu' aumentava sia il vuoto che questo senso di annebbiamento e depresurizzazione alla tersta con formicolio alla gola abbastanza importanti.
Al pronto soccorso chiaramente la prima diagnosi fu stress, la seconda il cuore, la terza reflusso gastrico sin che a maggio 2013 fui ricoverata tre giorni in semi coma svenuta con una crisi tipo epilettica il tutto sempre in fase di preciclo! gli accertamenti medici in questo caso furono tac con contrasto, elettroncefalogramma, esami del sangue generici e specifici, nessuno di questi ha riportato esito positivo e fui mandata a casa con cura di keppral che non fece effetto tant'è che in fase di preciclo mi risentii male ma senza svenimento!
ottobre 2013 si ripete l'evento sempre in fase pre ciclo altro ricovero quale fui dimessa con tegretol 200!
i postumi di tutti questi eventi sono chiaramente mal di testa, la vista del ciclo e dissenteria!
questo mese altri sintomi non in fase svenimento sino alla vista del ciclo!!
Secondo ci puo' essere un collegamento ormonale dato da qualsiasi evento che vada a colpire il neurologico?
vi è mai capitato un caso simile?
spero tanto mi possiate aiutare non trovando nessun specialista che ad oggi abbia intuito il problema.
Grazie sin d'ora della cortesia

[#1]
Dr. Mariano Rillo Cardiologo, Cardiologo interventista 10.1k 278 16
Perchè ha posto la domanda nell'area cardiologica ????
pensa che possa essere un problema cardiaco ????
Ha fatto già una valutazione anche in questa direzione ????
Se si quali esami e con quali risultati ????
Diversamente faccia prima anche una visita cardiologica con relativi esami strumentali e poi ne riparliamo.
Saluti

Dr. Mariano Rillo
Specialista in Cardiologia con Perf. in Aritmologia
Clinica e Elettrofisiologia Interventistica

[#2]
Utente
Utente
Salve Dott.r Rillo,
ho postato nell'area cardiologica per vedere se poteva esserci una possibilita' fosse il giusto ramo! ho fatto elettrocardiogramma e l'esame con l'olter! ma nulla di fatto.
nessun riscontro sotto questo punto di vista .
Secondo che specialista mi potrebbe aiutare?

Grazie mille per l'attenzione
[#3]
Dr. Mariano Rillo Cardiologo, Cardiologo interventista 10.1k 278 16
Guardi io mi limito a rispondere a quesiti che riguardano la mia branca (ossia la cardiologia). Provi a sentire l'opinione del suo medico di famiglia, che conoscendola meglio di me sicuramente saprà esserle di maggior aiuto.
Cordiali saluti
Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto