Utente 209XXX
Buon giorno,
Non scrivo per mio conto, bensì per conto del mio ragazzo (che ha la mia età).

Ha avuto recentemente l'herpes, quello labiale, ed ora è ossessionato dal fatto che possa essersi autocontagiato in altre parti del corpo (non è stato particolarmente attento, si è informato solo dopo la guarigione). Non trova pace dato che su internet non trova risposte certe (spesso di parla di probabilità), Ci sono versioni diverse riguardo quando è contagioso.

Vi incollo la sua descrizione del problema:

"Vorrei sapere fino a che punto si può considerare contagioso l'herpes labiale (hsv1), una volta che è venuto. Su internet si legge che una volta asciugate le croste il rischio di contagio cessa, è vero ?
Finora non mi sono mai fatto troppi problemi non credendo si potesse trasmettere ad altre parti del corpo e considerandolo innocuo (ci giochicchiavo anche), ma ora che mi sono informato in internet e anche su medicitalia, mi sono molto spaventato. Ripenso a tutti i gesti che posso aver fatto e all'eventualità che possa essermi autocontagiato in altri posti come mani, genitali e dintorni, o occhi.
Lavandomi spesso le mani ho la pelle più debole. Sono stato piuttosto attento ma dopo essermi informato vedo possibili contagi ovunque. Inoltre il fatto che non possa sapere se il contagio è avvenuto o meno mi sta davvero consumando. Essendo già portatore dell'hsv1 da quando ero piccolo, dubito che mi si manifesti qualche giorno dopo un eventuale contagio, ma immagino debba aspettare di riavere un calo delle difese o un periodo stressante che me lo faccia riuscire. è corretto? Potrei dover attendere anche un anno?
è per me molto stressante come situazione. E comunque è facile commettere errori, toccare l'herpes labiale, poi il cellulare, che magari uno si porta in bagno, e poi lavarsi o toccarsi con le mani che han toccato il cellulare...Pare impossibile non prenderselo. Inoltre ho letto che prima che venga (quindi non si vede e non si sente ancora) è comunque infetto.
Vorrei un parere professionale a riguardo.

Grazie"

Spero rispondiate in modo esauriente così da poterlo rendere consapevole della situazione.

Vi ringrazio per l'attenzione


Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

Spero le sia di ausilio questo mio articolo dedicato al tema herpes genitale

http://www.latuapelle.org/rubriche/art-27-ho-contratto-un-herpes-genitale

Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 209XXX

Iscritto dal 2011
Salve,
la ringrazio per la cortese risposta, ho letto con attenzione l'articolo da lei segnalatomi, il quale ha però risolto solo in parte i miei dubbi. Attualmente la mia principale preoccupazione riguardo l'autocontagio dell'herpes labiale.
pertanto vorrei porre alcune domande specifiche:

Parlando di herpes labialis,

1) In quale momento non è più contagioso ? Nella maggior parte dei siti visitati si dice che non lo è più nel momento in cui si asciuga e compaiono le croste. dall'articolo non riesco a evincere il momento.

2) Avendo io un herpes labiale, è davvero cosi probabile l'autocontagio ?

3) Esistono esami specifici in cui è possibile verificare quali zone del corpo sono o meno state contagiate ? Poichè se uno è gia portatore del virus hsv1 sulle labbra anche se fa i test risulta comunque positivo.


Grazie ancora