Utente 704XXX
Buon giorno a tutti.
La presente per richiedere delucidazioni su una diagnosi fattami anni fa dopo un incidente in motocicletta che mi ha provocato una tromboflebite all'arto inferiore dx e un distaccamento dei tessuti dello stesso.

Avevo 17 anni oggi ne ho 36. Peso sempre intorno ai 100KG per 1,80M
L'arto non riportava nessun problema di nessun genere fino allo svolgimento del servizio militare (dal quale mi riformarono a un mese dalla fine per "esiti di tromboflebite arto inferiore")da allora l'arto durante il giorno gonfia e al mattino e sgonfio, non ci posso prendere sole perchè gonfia paurosamente.
Allora mi dissero che in futuro ci sarebbe stata la possibilità di operarlo sfilando la safena.

Ora le mie domande sono:
E' vero cio che mi dissero?
Potrò mai prendere il sole su questa gamba e fare una vita normale?
Posso prendere l'aereo (qualcuno dice si altri no).

Ho prenotato una visita da un Vostro collega, ma vorrei andarci un po' più preparato.

Grazie da subito per l'attenzione,

MP

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro De Troia
24% attività
4% attualità
8% socialità
PARMA (PR)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2003
Penso che per valutare se è da operare necessita di un ecodoppelr arti inferiori
Il sole lo può prendere
L'aereo lo può prendere le consiglio di utulizzare calze elastiche prescritte dallo specialista

Cordialità
Alessandro dott. de Troia
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
CON I LIMITI DI UN GIUDIZIO A DISTANZA,
quelli che Lei riferisce sembrerebbero essere i sintomi di una sindrome postflebitica o posttrombotica.
In pratica sarebbe l'esito di una Trombosi Venosa Profonda, cioè di una ostruzione del circolo venoso profondo, quale conseguenza del trauma.
Nella successiva evoluzione e risoluzione di questo evento è derivato un danno permanente del sistema valvolare che non è più "competente" ad arrestare il reflusso del sangue verso il basso.
Le manifestazioni cliniche classicamente compaiono a distanza anche di anni dall'evento acuto e consistono fondamentalmente in edema stabile, varici, talvolta nel tempo lesioni cutanee.
Come le è stato opportunamente suggerito, è di fondamentale importanza l'esecuzione di un ecocolordoppler e di una valutazione specialistica per la conferma della diagnosi.