Utente 222XXX
Buon giorno,
Le scrivo per chiedere un parere riguardo mio padre che ha 80 anni, è diabetico da una decina d'anni. Negli ultimi anni faceva l'insulina 3 volte al giorno (novorapid 10 u. mattino 12 u. mezzogiorno e Novomix 14 u. sera) glicemia a digiuno al mattino 115 di media. Nell'ultimo mese ha cominciato ad avere delle ipoglicemie, abbiamo ridotto l'insulina fino a zero unità, ipoglicemia dovute anche al fatto che ha cominciato a mangiare pochissimo. Oltre alla mancanza di appetito, a volte ha impeto del vomito mentre sta mangiando, sente molta stanchezza, sete dice di volere solo bevande molto fresche, bocca molto secca, di notte sonno disturbato da sete e stimolo a urinare, di giorno tenderebbe a dormire perché molto stanco. E' anche dimagrito dai 3 ai 4 kg nel mese.
A seguito di controllo medico dalle analisi risultano fuori range le seguenti:
eritrociti 3.95m/ul
emoglobina 11,2 g/dl
ematocrito 33,1 %
distribuzione volume eritrocitario 16,9%
monociti 10.5 %
glucosio 124,8 mg/dl
creatinina 2.43 mg/dl
filtrato glomerulare calcolato 25.80
gamma gt 110,8 u/l
microalbuminuria 5.2 mg/dl
proteina c reattiva dosaggio pcr 5.18 mg/dl
alfa1 5.4%
alfa2 12.3%
albumina 3.87 g/dl
alfa1 0.37 g/dl
ferritina 433.7 ng/ml
folati 3,58 ng/ml
antigene carcino embrionario (cea) 6.3 ng/ml
Il medico internista consiglia di effettuare una TAC al torace, senza liquido di contrasto visto l'insufficienza renale, ed eventualmente una gastroscopia per verificare lo stomaco, ma visto lo stato fisico attuale di mio padre per la gastroscopia è meglio aspettare per non peggiorare la situazione?
Questo stato di apatia potrebbe essere dato da una depressione?
Cosa mi consiglia di fare?
In attesa di una Sua risposta, La ringrazio anticipatamente.
Cordiali saluti
Stefania Corradini

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Serafino Pietro Marcolongo
56% attività
16% attualità
20% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gent. utente,

prima di preoccuparsi di un possibile stato depressivo, concordo sulle indicazioni date dallo specialista internista.


Prego.
Cordialmente.