Utente 714XXX
Soffro di problemi alle gambe dall'adolescenza con la comparsa prima di un nido di rondine sul polpaccio destro ed evidenza successiva di vene dilatate sullo stesso polpaccio. Con il tempo le stesse dilatazioni sono apparse anche sulla gamba sinistra e si sono uniti problemi di dolori, pesantezza e arrossamenti (colore violaceo sui piedi e a macchia sulle gambe). Sono stata sottoposta 10 anni fa, a seguito di indicazioni specialistiche, alla rimozione della safena destra, ma da qualche anno gli stessi disturbi sono comparsi più forti, anche a seguito di brevi intervalli di tempo in cui sono costretta a stare in piedi o camminare. Ho ripetuto la visita, oltre alle calze elastiche che già indossavo durante il periodo invernale, lo specialista mi ha consigliato una cura da fare due volte all'anno (primavera e autunno) con Tegens e vitamina c, ma non avverto benefici. Da una settimana avverto pulsazioni ben localizzate all'interno della coscia destra, irregolari e di durata variabile, a volte dura mezza'ora altre anche tutta la giornata con una fastidiosa sensazione di qualcosa che si contrae e distende lunga la gamba .
Vorrei avere un vostro parere sulla causa di queste pulsazioni e cosa fare per ridurre i disturbi alle gambe che soprattutto nel periodo estivo diventano quasi invalidanti.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
L'insufficienza venosa è purtroppo qualcosa da cui non si guarisce, ma i cui sintomi vanno identificati e tenuti sotto controllo mediante provvedimenti terapeutici diversi, a volte integrati, che saranno di volta in volta medici, chirurgici, elastocompressivi, dietetici, massoterapici, ecc.
E' necessario che si affidi con fiducia allo specialista che la segue, tenendo presente che i cicli terapeutici possono essere intensificati nel periodo estivo anche con farmaci più attuali.
[#2] dopo  
Utente 714XXX

Iscritto dal 2008
Grazie molte per la rapida risposta, mi può dire qualcosa in merito alle pulsazioni?
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
E' impossibile a distanza. I sintomi dell'insufficienza venosa corrispondono a sensazioni parestetiche tra le più varie. Ciascuno di essi va esaminato in maniera specifica unitamente ai rilievi clinici (visita) e strumentali per attribuirgli una esatta collocazione.