Utente 327XXX
Buona sera a tutti. Mi chiamo Alfio e ho 18 anni..
Vi scrivo questa lettera perchè ho presentato un problema che mi sto portando dietro con tanta angoscia e tristezza.
Allora il problema come dal titolo è l'erezione.
In passato non ho mai sofferto di questo problema, appunto perchè quando vedevo una ragazza, o al solo pensiero di mettere in atto pensieri erotici l'erezione si presentava
Più in la trovai una ragazza, alla quale sono stato un bel pò tempo, e l'atto sessuale andava benone, cioè che riuscivo sempre ad eccitarmi etc.
Adesso sono passati all'incirca 4 mesi che mi porto dietro questo problema, non so come e perchè si sia presentato.
Fatto sta che non raggiungo alcuna erezione, e il desiderio sessuale è al quanto nullo, visto che non provo alcuna emozione quando metto in atto pensieri erotici, o tanto meno bacio una ragazza. Si, delle volte mi soffermo ad accarezzare/toccare le linee del loro corpo e l'erezione lentamente comincia a presentarsi, anche se dopo siamo sempre punto è a capo..
Premetto che tempo fa "1 anno fa circa" il medico di base, per delle cure mi prescrisse la Gonadotropina coronica per 4 mesi circa, e dopo 4 mesi 2 ignizioni di testovis al mese.. Non so se ciò a favorito negativamente il problema all'erezione..
Comunque sia 1 mese e mezzo fa ho riferito ciò al dottore, e lui mi ha posto alcune domande, ad esempio se avevo assunto dei farmaci anomali o altro, io gli risposi che per circa 4 giorni di fila avevo assunto l'aulin e un ignizione di cortisone antidolorifici e antibiotici, alterando le dosi per via del mal di denti. E lui soffermò dicendo che la causa poteva essere questa per via dei farmaci che avevo assunto, senza farmi allarmare mi prescrive l'ezerex per 20 giorni, nessun effetto.. Anzi, sembra che stia pure peggiorando... A volte ho dei dolori lievi sui testicoli, ma forse questo è dovuto perchè non eiaculo da ben 6 giorni, visto che non ne sento alcun esigenza. Potrebbe essere che abbia il testosterone basso? Visto che leggendo su internet il "testovis" delle volte causa proprio questo? Fatto sta sinceramente mi sento molto a disagio! con la mia ragazza attuale abbiamo deciso di farlo in questi giorni ma io non riesco proprio, visto che non vorrei fare cilecca. Ho letto pure che potrebbe trattarsi di ansia da prestazione, ma l'escludo! Come può presentarsi dal nulla? Io credo che sia una radice di tutti i problemi che possibilmente avrò e quindi si presenza quest ansia.
Domani andrò dal dottore, sono davvero triste, fino a un anno fa la mia vita sessuale era alle stelle è adesso un disastro..
Come analisi o altro cosa mi consigliate? Al dottore tempo fa gli dissi se mi prescriveva la ricetta per il testosterone ma dovetti pregarlo visto che lui pensa che non si tratti di quello.. Intanto voi cosa mi consigliate? No cure, ok, ma dei consigli, oltre che andare dall'andrologo, cosa che sicuramente farò.. credetemi sono davvero triste al punto che sto per cadere in depressione..
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

dal suo racconto e vista l'età sembrerebbe che la terapia con gonadotropina prima e poi con testosvis sia la conseguenza di un ipogonadismo che mi auguro sia documentato da degli esami ormonali fatti in precedenza. Tuttavia vista la sintomatologia e le cure utilizzate sarebbe opportuno fare un punto della situazione eseguendo un esame ormonale che chiarisse l'integrità dell'asse ipotalamo-ipofisi-gonadi e quindi eseguire i seguenti dosaggi ormonali: LH,FSH, Estradiolo, Testosterone totale, e quindi confrontarsi con lo specialista andrologo.

Un cordiale saluto
[#2] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
La ringrazio infinitamente della sua risposta gentilissimo dottore.
Comunque, no, quando mi feci quelle cure non feci alcun esame ormonale o altro..
Dunque lei quello che vorrebbe dire sarebbe nel farmi un esame ormonale, ma facendo solo quello del testosterone va bene? O ci vogliono altri tipi di esami per visualizzare ciò che lei ha scritto?
Io domani vado dal mio medico di base, e in caso sentirò pure il suo parere, alla fine, fare degli esami ormonali e del tutto innocuo,anzi.. ci vuole ogni tanto, vista la drastica situazione che sto vivendo.
Ad ogni modo aspetto sue altre notizie, perchè non sono molto esperto su questo argomento.
Ah, mi sono scordato di aggiungere nella mia lettera che da un bel po noto un bruciore quando faccio la pipì, e ci vado molto più spesso ultimamente, a causa della vescica troppo piena anche se, quando vado a fare pipì ne ben esce poca.
cordialità, e di nuovo infinite grazie.
[#3] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

dovrebbe leggere in modo più attento quello che le ho scritto infatti ....."eseguire i seguenti dosaggi ormonali: LH,FSH, Estradiolo, PRL, Testosterone totale.......".

Per i bruciori che avverte nell'urinare potrebbe trattarsi di una infiammazione che andrebbe valutata dallo specialista per valutare come procedere.

Cordialità
[#4] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Un altro aggiornamento al quanto inquietante.
Oggi ero con una ragazza e baciandola, spontaneamente è avvenuta l'erezione. Non avevo messo in atto alcun pensiero erotico visto che con questa ragazza di sesso non se ne parla proprio. Inizio francamente a preoccuparmi.
Lei cosa ne dice dottore? Io non capisco più nulla, una volta non ero per niente così, avevo più sperimentazione, invece adesso niente!
Ho provato con un pò d'astinenza, nel senso che non mi masturbavo per 7 giorni, ma nulla, il desiderio è sempre basso, per non dire nullo. Mentre una volta al solo pensiero di non masturbarmi per una settimana il desiderio aumentava parecchio tanto che, spontaneamente, eiaculavo nel sonno. Adesso quando mi masturbo non provo più lo stesso desiderio di prima.

Altro caso che mi lascia particolarmente perplesso, è il non riuscire a mantenere il pene eretto, mentre una volta, quando andava in erezione quasi sempre rimaneva così per almeno 3-4 minuti.. Ora no, 8 secondi è sono punto a capo.
[#5] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

i suoi aggiornamenti devono confrontarsi con gli esami ormonali che le ho proposto e poi eventualmente se ne riparlerà.

Ancora cordialità
[#6] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Non posso far altro che ringraziarla infinitamente dottore.
Nel frattempo ci terrei a dirle se questi esami hanno un costo abbastanza elevato, dopo di che mi farò sentire non appena avrò questi risultati citandoglieli e magari discuterne a riguardo, come altrettanto farò col mio medico di fiducia.
Cordialità.
[#7] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
caro lettore,

a 18 anni, in concomitanza con le prime esperienze sessuali, è abbastanza comune che nascano dubbi, perplessità, "ce la farò ??" "avrò una buona erezione ?" "farò una buona figura?" <in certi soggetti questi dubbi determinano una abbondante produzione di sostanze di tipo adrenergico che hanno come risultato quello di alterare, impedire una buona erezione.
Se ha dei dubbi, ne parli con il suo medico del SSN che non costa niente, se il suo medico la può aiutare bene. Altrimenti le potrà consigliare uno specialista del SSN a cui far riferimento. Le analisi anche ormonali possono essere fatte con il SSN senza spendere importanti cifre, solo il ticket.
Non viva un momento così importante con troppa ansia ma solo con tanto entusiasmo
cari saluti
[#8] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.le utente

se esegue gli esami attraverso la sua USL e quindi passando dal suo medico di base, pagherà solo il tichet.

Ancora cordialità
[#9] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Si dottore ma il punto é ben altro.. una sera stavo per propormi di farlo con una ragazza, e allora problemi di ansie o altro non c'é n'erano, insomma, appena ho capito che il mio pene non andava in erezione é cominciato il dilemma, per cui credo che il problema dell'ansia si sia presentato in secondo momento. Ma come giustifico il mio ultimo rapporto occasionale mal riuscito? Ribadisco che in quei tempi problemo di ansia non se n'erano mai presentati, anzi mi sentito sempre sicuro di me su questi aspetti!
Cordialitá
[#10] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
gent.le utente

lei può raccontarmi di una sera....ecc ma oggi quello che conta è verificare che le terapie ormonali che le sono state prescritte senza effettuare nessun esame, non abbiano alterato la sua situazione endocrina, quindi proceda con gli esami e poi ci risentiremo.

Ancora cordialità
[#11] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Salve gentilissimo dottore, mi perdoni se insisto con le mie solite domande ma mi creda che sono in uno stato di depressione e non faccio altro che pensare a questa situazione. Su internet girano voci che ció che mi sta accadendo puó portare ad una omosessualitá, e dentro di me scatta un brivido di sconforto. Ho paura, mi sento male, angosciato.. Preferirei morire, piuttosto che diventare omosessuale. Non sto offendendo ma io non voglio! Il dottore mi ha prescritto le analisi aggiungendo che costano un bel pó questo tipo di esami. Fatto sta che con la mia attuale ragazza va malissimo, lei é pronta, ma io visto che non ho alcun desiderio non sento alcuna esigenza di farlo, premettendo pure che lei delle volte dice parole provocatorie che molto tempo fa mi stimolavano parecchio e anche se non avevo l'erezione dentro la mia mente scatorivano un sacco di immagini erotiche e il desiderio aumentava parecchio.
Per gli esami se ne parlerá in settimana, ma nel fra tempo ci terrei a dirle una cosa.
Se mettiamo caso io avessi tutte cose apposto come si procederebbe in quel caso?
Se io assumerei testosterone nonostante abbia tutto nella norma, cosa comportebbe ció?
Mi perdoni per la mia assurda e irritante assillazione ma ho degli sbalzi d'umore tremendi.. a volte sembra che mi calmi e penso "troveró il rimedio" e giorni che sono k.o totale..
Cordialitá dottori.
[#12] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

per prima cosa le serve uno psicologo e poi dopo gli esami che le ho consigliato possiamo risentirci.

Ancora cordialità
[#13] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Dottore non sono pazzo, solo molto sconvolto perché per me é una cosa piú che importante, é visto che si é presentata in un momento in cui cominciava ad andare bene la mia vita, ecco che si presenta una cosa al quanto sconvolgente , tanto da mettermi a disagio con tutti e farmi sentire diverso dagli altri.
Ovviamente diventa un ossessione e saltano fuori i mille "se"
E siccome il dottore di famiglia non mi é per niente d'aiuto, visto che per lui non sono problemi ormonali comincio a farmi delle paranoie. Lei mi dirá di rivolgermi ad un andrologo, ma io non posso per via dei problemi economici, ma d'altra parte la ringrazio per avermi proposto questi esami per valutare se il problema é lí (cosa che con tutto il cuore mi auguro)
Mi scuso se sono stato di troppo, mi rifaró sentire non appena avró i risultati ormonali.
Cordialitá.
[#14] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
non mi sarei mai permesso di giudicarla "pazzo", le ho solo consigliato un supporto psicologico per cercare di uscirne più velocemente e comunque se avesse ancora bisogno ci tenga informati.

Un cordiale saluto
[#15] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Allora sono molto stressante e su questo vi porgo le mie scuse.. solo che mi sento molto strano e sovrapensiero... spero con tutto il cuore che troverò rimedio a tutto ció.
Ci sentiremo in questi giorni.
Vi ringrazio ancora una volta.
Cordialitá
[#16] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Salve a tutti
volevo informarle dottore che gli esami che poco tempo fa mi consigliò di farmi ne sto prendendo i risultati quanto prima, per cui mi propongo a breve a inserirle tutte le tabelle o ciò che vi contiene.
Cordialità e grazie.
[#17] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
salve, come le ho accennato in precedenza ecco i risultati

FSH - FOLLITROPINA 4,0
LH - LUTEOTROPINA 5,34
17 - BETA ESTRADIOLO (E2) 38
TESTOSTERONE 3,05
[#18] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gent.mo utente

il suo testosterone è un po' basso e merita un approfondimento con lo specialista per valutare quale terapia sia più idonea.

Un cordiale saluto
[#19] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Ragazzo,
mi associo al dr Maretti nella risposta, il supporto psicologico suggeritole è indispensabile, vista la sua giovane età e la giovane età della sua sessualità.

Una sessualità medicalizzata, non spontanea, monitorata è spesso foriera di disagi psicologici e relazionali.

Ogni cura non può essere soltanto oragano/focalizzata.....ma tenere obbligatoriamente presente della sua psiche, vissuto, immaginario, aspetto diadoco/relazionale, cause da cattivo apprendimento sessuale e così via...

Una diagnosi clinica clinica andrologica quantizzerà gli aspetti antigeni sempre presenti nel disagio sessuale e valuterà se sono "causa o effetto" della disfunzione-


Le allego delle letture ed un canale salute tutto sul d.e


http://www.medicitalia.it/salute/disfunzione-erettile

http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1929/Mancanza-d-erezione-il-sintomo-va-sempre-tolto-o-talvolta-mantenuto
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/1593/Mancanza-d-erezione-10-cose-da-sapere
http://www.medicitalia.it/valeriarandone/news/106/Dipendenza-psicologica-dalla-terapia-orale-per-il-deficit-erettivo
http://www.medicitalia.it/minforma/psicologia/1225-deficit-erettile-problema-coppia-ruolo-partner.html
[#20] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
Gentilissimo Dr. Maretti la ringrazio per la sua risposta.
andrò dal dottore non appena mi sarà possibile.
voglio precisare nel fra tempo che ultimamente le mie voglie sessuali erano drasticamente aumentate, dal punto che con un altra ragazza ho avuto dei rapporti sessuali per 6 giorni circa. Sembrava che tutto stava ritornando alla normalità, mi sentivo più che bene e felice ma passati questi 6 giorni la mia voglia è calata nuovamente e sono più o meno punto a capo.
quindi dico alla gentilissima dottoressa Randone che escluderei un problema psicologo visto che quando avevo questi rapporti mi sentivo abbastanza sicuro di me e tranquillo. Poi non lo so, vi aggiornerò prossimamente.
Cordiali saluti e buone feste.
[#21] dopo  
Utente 327XXX

Iscritto dal 2013
detta in parole povere la cosa che mi fa rimanere perplesso è che se sto in astinenza per un pò il desiderio tende ad aumentare. Mentre se sfogo la mia astinenza per qualche giorno cala nuovamente.
[#22] dopo  
Dr. Carlo Maretti
40% attività
20% attualità
16% socialità
PIACENZA (PC)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gen.mo utente

Le ripeto che va valutata la sua situazione ormonale e che lo specialista stabilira' quali esami proporle prima di procedere con una eventuale terapia medica.

Ancora cordialita'