Utente 328XXX
Salve, mi sono operato a gennaio scorso contestualmente di ernia inguinale e di idrocele. In particolare ho effettuato l'eversione della vaginale. Ma a tutt'oggi, quindi dopo 10 mesi, ho una recidiva di idrocele uguale o anche superiore della precedente, così come evidenziato dall'ecografia. Mi hanno consigliato di pungere, e sperare che non si riformi....magari può essere dovuto alla concomitanza con intervento di ernia inguinale, un altro specialista mi ha invece vietato altamente di farmi pungere altrimenti potrei andare incontro a gravi problemi. Quindi mi trovo di fronte a pareri completamente contrastanti. La domanda è la seguente: Non potendo rioperarmi visto che l'eversione è stata già fatta, è consigliabile pungere (credo voglia dire aspirare con siringa) o potrei peggiorare le cose? E' una pratica comunque, consolidata e priva di complicazioni? O cosa mi consigliate? Grazie mille, saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr.ssa Maria Nobili
24% attività
4% attualità
12% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
L'idrocele nell'adulto è generalmente causato da una infiammazione, nella concomitanza con l'ernia ci puo' essere stato un alterato scarico dei linfatici. Se l'eversione della vaginale è stata associata alla resezione della vaginale, dovrebbe essere stato un intervento definitivo. Si può provare l'aspirazione del liquido, è una metodica ambulatoriale, sempice e atraumatica. Buona serata
[#2] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dott.ssa, grazie per la celere risposta, è stato eseguita un 'asportazione di idrocele della tunica vaginale del testicolo mediante corrente monopolare e correzione protesica anteriore di ernia inguinale obliqua esterna omolaterale con posizionamento di dispositivo Premilene plug e mesh. Emostasi. Sutura a strati della breccia chirurgica. Siccome uno specialista mi ha detto che pungere potrebbe creare grossi problemi, leggevo qui, anche di possibili infezioni o emoragie, mentre chi mi ha operato mi consiglia di pungere....quindi adesso davvero non so cosa fare. Di qui la mia domanda. La ringrazio.
[#3] dopo  
Dr.ssa Maria Nobili
24% attività
4% attualità
12% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Sono d'accordo con chi lha operato. Prego e mi tenga informata
[#4] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
Mi scusi, ma "asportazione di idrocele della tunica vaginale del testicolo mediante corrente monopolare" vuol dire che è stato asportato solo il liquido, ho è stata fatta l'eversione e asportazione della vaginale? Grazie.
[#5] dopo  
Dr.ssa Maria Nobili
24% attività
4% attualità
12% socialità
FOGGIA (FG)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
rimuovendo la vaginale automaticamente si rimuove il liquido.
[#6] dopo  
Utente 328XXX

Iscritto dal 2013
A ok, siccome dice "asportazione di idrocele", credevo di dover trovare scritto eversione e asportazione della vaginale. Grazie ancora.