Utente 329XXX
Buongiorno,
io e mio marito (35 anni) stiamo cercando di avere un figlio da poco più di un anno. Dal momento che i nostri tentativi sono ancora vani ci siamo sottoposti ad alcuni controlli. Le riporto di seguito l'esito delle analisi spermiologiche di mio marito:

astinenza 3 giorni
volume: 2.10 mL
colore: avorio
aspetto: opalescente
viscosità: assenza di filamento
fluidificazione a 60min: completa
pH: 7.8
numero di spermatozoi: 8 milioni/mL
numero totale di spermatozoi: 17 milioni/ciac.
motilità totale: 45%
motilità progressiva: 35%
motilità non progressiva: 45%
test all'eosina: 62%
forme tipiche: 50%
anomalie della testa: 38%
anomalie del tratto intermedio: 12%
anomalie del flagello: 0%
agglutinazioni: rare
cellule rotonde: alcune
leucociti: 1 milioni/mL
leucociti nella norma
flora residente della mucosa uretrale anteriore
negativa la ricerca colturale di ureaplasma urealyticum e di Mycoplasma hominis

Il suo medico curante dice che non c'è nulla di cui preoccuparsi, ha prescritto 2 mesi di bioarginina e dice di ripetere l'esame dopo la cura.

Volevo sapere se c'è veramente da stare tranquilli o come sono a vostro parere le probabilità di concepimento naturale,
grazie!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,ritengo che ci sia molto da preoccuparsi in quanto l'esame seminale è carente e l'anno trascorso nella ricerca di un figlio sia espressione di tale carenza.
Immagino che suo marito non sia stato visitato e,comunque,non sia stata posta una rigorosa diagnosi andrologica che,a questo punto,si impone,per non affidarsi al caso.Comunque,lo spermiogramma non testimonia una sterilità,bensì unicamente un dato statistico e non biologico,circa il potenziale di fertilità maschile.Contatti un esperto andrologo che,sinergicamente con un ginecologo,ottimizzi i modi ed i tempi della strategia diagnostico-terapeutica.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Gentile dottore, la ringrazio per la risposta. In effetti mio marito non è stato visitato in quanto il suo medico curante non è stato allarmista e ha solo detto di ripetere lo spermiogramma dopo 2 mesi di arginina che a questo punto le chiedo se può essere utile in base ai dati delle analisi spermiologiche o se è solo un tentativo di tenerci tranquilli per questi 2 mesi...
Grazie di nuovo!
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
…non comprendo l'atteggiamento del medico di famiglia.In medicina,prima di prescrivere una terapia,si pone una diagnosi.Cordialità.