Utente 807XXX
Buongiorno a tutti.
Ho 28 anni e ad Agosto qualche giorno dopo uno sforzo per un sollevamento ho cominciato ad avvertire dolore al testicolo dx, dolore tipo "testicolo ghiacciato" che interessava anche l'interno coscia, a volte fino al polpaccio, a volte fino al piede.
La notte, da sdraiato passava per ricomparire durante la giornata.
Per circa una settimana mi ha dato parecchio fastidio, specie da seduto, poichè mi pareva che i jeans acuissero la cosa dato che pareva che il fastidio fosse maggiore in cima sull'epididimo. Ho preso nimesulide per una settimana e poi si è attenuato anche se non è mai sparito del tutto.
Specie quando stò spesso in macchina o comunque seduto al lavoro avverto questo fastidio che non è un dolore ma un fastidio e ho notato che spesso in concomitanza ho dolore alla schiena, allo sciatico, anche se non forte, più un fastidio e a volte fastidio sul davanti, circa zona appendicite appunto.
Il chirurgo che mi ha visitato ha escluso l'appendicite (anche se ad Agosto avevo anche nausee e capogiri) mediante la nota manovra, e dopo la visita mi ha detto che secondo lui è un interessamento del nervo crurale dovuto al mio mal di schiena.
Rx lombosacrale fatta, ho una lieve scoliosi e una schisi, ho fatto anche l'endogastroduodenoscopia per le nausee (che sono poi passate) e ho solo un pò di gastrite (attendo l'istologico), esame sangue ok, urine ok, urinocultura negativa.
Secondo voi ha ragione? Può essere la schiena?
Termino dicendo che faccio arti marziali e calciare è all'ordine del giorno, inoltre sia all'autopalpazione che a quella effettuata sia dal chirurgo che dal medico di base non è emerso niente di anomalo.
Vi ringrazio anticipatamente per la/le risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
tutto può essere. Ma almeno un esame ecotomografico scrotale, per lo studio del testicolo e degli annessi, lo farei comunque.
Affettuosi auguri e cordialissimi saluti.
Prof. Giovanni MARTINO