Utente 332XXX
Il problema è il seguente, ho fatto una visita androloga per una presunta fimosi e mi è stato consigliato di compiere quotidianamente una serie di esercizi volti a risorverla, devo dire che sono stati di grande aiuto e la pelle del glande si è elasticizzata notevolmente, il problema è che ora scende giu senza troppi intoppi (in erezione mi ritrovo quasi con metà glande scoperto in automatico) ma quando è sia flaccido che in erezione se provo a scoprirlo completamente la pelle si blocca sotto la corona del glande quasi soffocandolo (una specie di parafimosi) mi è successo 2 volte su 2 dove sia flaccido che in erezione ho provato a scoprirlo e mi sono ritrovato in quest'orrenda situazione D: leggendo svariati articoli credo si tratta di un anello fimotico e sicuramente la visita dall'andrologo sarà prenotata il prima possibile ma se voi esperti sapete darmi consigli con il quadro fornito ve ne sarei molto grato, grazie infinite!!
p.s una mia curiosità, nel caso si debba procedere con circoncisione la presenza di vene "piu o meno grandi " (ho un pene molto vascolarizzato) comporta pregiudizio?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,si attenga ai consigli dello specialista di riferimento che ha il privilegio di poterla visitare.La eventuale circoncisione non viene ostacolata dalla presenza di vene che drenano il circolo penieno cutaneo che nulla hanno a che vedere con la erezione.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 332XXX

Iscritto dal 2014
prima di tutto grazie mille per la risposta, sicuramente sarà fatto martedi prenoto ma con il quadro clinico da me descritto (con tutte le dovute difficoltà dovute all'impossibilità di non poter visitare) mi può dire personalmente che ne pensa?