Utente 333XXX
buonasera dottore mio marito ha effettuato una rx colonna lombosacrale il referto è modici fenomeni spondilosici e ,più evidenti di artrosi interapofisaria articolare questi ultimi maggiormente rappresentati in sede medio - distale . Parziale riduzione in ampiezza degli spazi intersomatici L4-L5 e prevalentemente L5-S1 .Assenza di significativi disallineamenti dei muri somatici posteriori .Schisi dell'arco neurale di L5 .Parziale decremento in altezza con iniziale deformazione a cuneo anteriore dei somi D11 e D12 .Circoscritte manifestazioni addensanti in corrispondenza del versante iliaco della porzione superiore di entrambe le articolazioni sacroilliache e del versante sacrale del tratto inferiore della sacroilliaca sn.Volevo sapere se era una cosa grave e curabile grazie della sua attenzione attendo una sua risposta .
[#1] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Le alterazioni più importanti descritte nel referto radiografico interessano da una parte la zona lombare distale (da L4 ad S1) dove sono presenti accentuati fenomeni di degenerazione dei dischi intervertebrali e dall'altra parte la zona di passaggio tra rachide toracico e rachide lombare dove è presente una perdita della normale conformazione dei corpi vertebrali di D11 e D12 che risultano parzialmente abbassati in altezza e "cuneizzati" anteriormente.
A queste due alterazioni si associa anche una componente artrosica delle articolazioni sacro-iliache. La schisi dell’arco di L5 rappresenta un reperto che nella maggior parte dei casi di riscontro casuale e privo di un significato patologico.
Per poter interpretare il significato patologico di queste alterazioni è importante sapere quali sono i sintomi del suo marito, ossia se i dolori che lamenta sono a carico del tratto lombosacrale (irradiati o meno alle gambe) oppure a carico del passaggio toraco-lombare.
A sua disposizione per eventuali futuri chiarimenti.

[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
Grazie Dottore del suo consulto.Riguardo ai dolori sono a carico del passaggio toraco-lombare.Ringraziandola ancora del suo consulto aspetto una Sua risposta
[#3] dopo  
Dr. Konstantinos Martikos
28% attività
20% attualità
12% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2013
Bisognerebbe eseguire un esame clinico-obiettivo e prendere visione delle immagini radiografiche per determinare l'entità dello schiacciamento e della cuneizzazione delle due vertebre incriminate a carico del passaggio toraco-lombare. Bisogna cercare di capire il motivo delle cuneizzazioni (fratture recenti, fratture pregresse con progressivo aggravamento, osteoporosi, dorso curvo, ecc...) onde poter determinare il miglior tipo di trattamento.
A mio avviso è indicato eseguire una visita specialistica ortopedica per patologie della colonna vertebrale.

Cordiali saluti