Utente 299XXX
Salve. Sono un ragazzo di 27 anni. Il giorno 16 novembre scorso mi sono procurato una distorsione alla caviglia, la quale mi ha impedito di giocare a calcetto. Da subito la caviglia era gonfia e non riuscivo ad appoggiarla, successivamente è comparso l'ematoma nella zona del malleolo. A distanza di due mesi l'ematoma è sparito però permane la caviglia gonfia quando faccio movimento che gli dò carico e dolore all'interno più o meno forte. Ho eseguito una risonanza magnetica e la settimana prossima ho prenotato un consulto con un ortopedico. Solo che volevo sapere cosa ne pensate in base alla risposta data dalla risonanza magnetica che è la seguente:

"Non alterazioni del segnale a carico del midollo osseo endo spugnoso dei capi ossei esplorabili. Regolari le superfici articolari tibio peroneo astragalica e sotto astragalica. Regolari gli altri rapporti articolari intertarsali. Regolare rappresentazione della componente cellulo-adiposa a livello del seno del tarso laddove il legamento inter-osseo è inetgro. Al compartimento MEDIALE le componenti superficiale e profonda del legamento deltoideo sono ispessite, lievemente aumentate di segnale in rapporto a postumi di coinvolgimento distrattivo di grado discreto. Regolari le componenti tendinee e muscolari. Al cmpartimento LATERALE il legamento peroneo astragalico anteriore è ispessito, aumentato di segnale con profilo sfumato in rapporto a postumi di coinvolgimento distrattivo di grado discreto. Pure ispessito il legamento peroneo calcaneale con significato analogo. Regolari le altre componenti legamentose. Regolari le componenti tendinee e muscolari. Regolare il tendine di Achille. Film fluido endo sinoviale".
[#1] dopo  
Dr. Francesco Nicolosi
24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
La RMN ed il suo referto, come esame strumentale vale solo a descrivere quello che la macchina vede,sicuramente dopo averla eseguita non migliora le condizioni cliniche del paziente,sarebbe auspicabile che questo esame essendo molto sensibile ed anche costoso fosse eseguito su indicazione dell'ortopedico e non prima che questo lo visitasse.
Detto questo di certo la sua caviglia ha subito una dstorsione importante,non dice se è stata immobilizzata e se si per quanto tempo,le distorsioni trovano grande ristoro dalla immobilizzazione che varia come tempo dalla gravità del trauma.Quello che il referto della RMN dice è un quadro classico di postumi di un trauma distorsivo della caviglia dove solo un attento esame obiettivo potrebbe darle la giusta dimensione del suo recupero.
Auguri
[#2] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
La caviglia non è mai stata immobilizzata, solo bendata con apposita crema per togliere l'ematoma e tre volte ho messo il ghiaccio. La risonanza me l'ha prescritta proprio l'ortopedico da cui devo andare il giorno 20 Gennaio, dicendomi che bisogna vedere lo stato dei legamenti. Così come risposta dell'esito della risonanza devo preoccuparmi? Nel senso che c'è il rischio che venga immobilizzata adesso a distanza di 60 giorni quasi? Grazie mille per la risposta precedente e per quella che vorrà fornirmi.
[#3] dopo  
Dr. Francesco Nicolosi
24% attività
0% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2010
Di norma non si immobilizza una articolazione dopo una pregressa distorsione.Questo lo si può decidere in caso solo dopo un'attento esame obiettivo
Il suo ortopedico correttamente gli ha suggerito la RMN per valutare lo stato legamentoso della caviglia e decidere cosa è meglio per lei.
La distorsione della caviglia se non trattata bene in acuto rischia poi di allungare molto i tempi di recupero,riacquistare la normale propecettività,rappresenta il traguardo per un pieno recupero articolare.
Auguri
[#4] dopo  
Utente 299XXX

Iscritto dal 2013
Salve. Dopo essere andato dall'ortopedico mi ha detto che prima finiva di sistemarmi il ginocchio perchè avevo problemi anche con quello che adesso sembra essersi sistemato e poisi guardava la caviglia. Però mi ha detto che ci sono due soluzioni:
1. taping caviglia
2. operare chirurgicamente perchè a quanto ho capito in un punto il legamento astragalico è rotto o lesionato (non hoben capito)

Secondo voi cosa dovrei fare perchè adesso a distanza di esattamente 80 giorni camminando si gonfia alla solita maniera. Avrei anche una foto recente ma non so come metterla qui.
Se potete consigliarmi ringrazio anticipatamente