Utente 333XXX
Salve, ho 32 anni, conduco una vita alquanto sedentaria e sono un soggetto piuttosto ansioso. Ho iniziato ad avere frequenti tachicardie con 130 bpm e ad avvertire dei battiti fuori ritmo la scorsa estate. Ho effettuato ecg, ecodoppler, e holter 24, da cui non è risultata alcuna anomalia. L'holter in particolare segnala ritmo sinusale tutto il tempo e nessun battito nè sopraventricolare nè ventricolare. Tuttavia mi capita spesso di sentire questi battiti aritmici, a volte anche in serie, tipo tre quattro battiti "alla rinfusa" che mi lasciano senza respiro, e innescano una tachicardia per alcuni minuti quando passano. La cosa mi ha spaventato molto, ma il mio medico sostiene che non vi sia nessun pericolo, che il cuore è sano e sono innocui episodi sporadici. Ma davvero non c'è nulla di preoccupante in questi battiti aritmici in serie? Non potrebbero scatenare aritmie o tachicardie pericolose? A volte questi fenomeni mi portano anche dei rialzi pressori (anche 150 - 100), quando normalmente ho la pressione anche troppo bassa (sui 90 - 60 e anche meno). Secondo il mio medico tutti questi disturbi hanno base ansiosa. Mi aiutate a fare chiarezza? Mille grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Senza una documentazione di quello che succede nel momento dei sintomi non è possibile fare chiarezza....E' probabile che si tratti di banali extrasistoli, forse benigne, ma per stabilirlo deve fare anche una valutazione cardiologica con visita, ECG ed ecocardiogramma. Per le aritmie ripeta l'Holter sperando che durante la registrazione lei abbia i sintomi riportati.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
innanzitutto grazie per la sua risposta. Quindi lei mi dice in pratica di dover ripetere tutta la visita compreso ecg ed eco? Li ho effettuati lo scorso giugno, è necessario che io li rifaccia? E se anche ripetendo l'holter non dovesse comparire nulla (ad esempio negli ultimi tre giorni non è ho avvertito alcuna extrasistole) sono destinata a dover sopportare questi sintomi, ed eventuali pericoli, senza nessuna soluzione? Il cardiologo insiste col dirmi: ''finchè non vediamo non impostiamo nessuna terapia o intervento''. Ma se non dovessimo mai avere la fortuna di documentare questi sintomi, data la loro sporadicità, cosa si farà? Lui ritiene che proprio la sporadicità delle estrasistole, seppure con la loro comparsa in serie e seguente tachicardia, lascia desumere, in una situazione priva di anomalie cardiache evidenti, per una innocuità della cosa,ma io sono molto impaurita e vivo col terrore di avvertire le scariche e le tachicardie da un momento all'altro.
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il collega che le ha riferito di non preoccuparsi ha ragione. Se lei ha già fatto un ECOcardiogramma risultato negativo e la visita con ECG ugualmente, non c'è motivo di preoccuparsi, tantopiù che le extrasistoli sono così rare. Sappi che ci sono milioni di persone che ne soffrono e ne hanno anche ben più di lei, senza correre alcun rischio. Ripetere un Holter può anche non comportare la registrazione di queste aritmie,ma non cambia la sostanza di quanto le ho detto.
[#4] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
Quindi mi perdoni se insisto in maniera forse sgradevole o inopportuna, ma in sostanza con queste extrasistoli, anche quando ne avverto tre quattro di fila tutte insieme, in teoria non rischio aritmie pericolose tipo fibrillazioni, tachicardie ventricolari ecc? Perchè il mio cardiologo sostiene che ci vogliano problemi concomitanti e un numero ben elevato di extrasistoli per portare a conseguenze gravi, e non qualche scarica ogni tanto in un cuore nel complesso sano. Sono io dunque che dò troppo peso a questi fenomeni? Comunque chiederò di ripetere l'holter, eventualmente consultando anche un altro cardiologo.
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Il suo cardiologo ha ragione.......
[#6] dopo  
Utente 333XXX

Iscritto dal 2014
grazie mille. Ad ogni modo seguirò il suo consiglio. Buona giornata