Utente 329XXX
Egr. Dottore,
da circa 10 mesi io e mio marito siamo alla ricerca di una gravidanza, che non è arrivata, di conseguenza abbiamo iniziato gli accertamenti, quelli fino ad ora effettuati non stanno evidenziando nulla di patologico. Le chiedo un parere in relazione allo spermiogramma di mio marito, e le chiedo se il valore dei leucociti, per la sua esperienza, le sembra alto (anche se è nei limiti). Questo perchè ogni tanto dopo i rapporti avvertiamo bruciore.. avevo avuto diversi mesi fa un episodio di cistite da e-coli che avevo curato con ciproxin ed era passato (tutto accertato con l'urinocoltura), ma da lì sia io che mio marito non siamo più stati del tutto a posto (non stiamo male ma ogni tanto avvertiamo fastidi.. lui lievi bruciori, io piccoli disturbi tipo cistite, senza che poi si manifesti la cistite). ho eseguito tutti i tamponi per le infezioni e sono negativi. mio marito a parte lo spermiogramma aveva effettuato una ecografia addominale, da cui era emerso a livello prostatico una ciste da ritenzione.
spermiogramma (astinenza 4 gg e raccolma per a a domicilio):
aspetto:grigio opalescente
fluidificazione: completa
viscosità: normale
volume 1,5 ml
ph 7,7
concentrazione nemaspermica 89milioni/ml
nemaspermi totali: 133,5 milioni
CELLULE ROTONDE
densità celllule rotonde 2.670.000/ml
leucociti 890.000/ml
cellule germinali immature 3/100
aggregazione nemaspermica ASSENTE
agglutinazione nemaspermica ASSENTE
motilità progressiva PR 43%
motilità non progressiva NP 29%
motilità totale 72%
MORFOLOGICA
normali 5%
atipci 95% (di cui 95 difetti testa, 25 segmento intermedio 6 coda 2 residui citoplasmatici in eccesso)
indice di teratozoospermia 1,38
mi potrebbe dare un parere per cortesia? consiglia qualche altro accertamento o di parlare con il medico per farci prescrivere una cura antibiotica?grazie e buona giornata

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettrice,

i leucociti sono nella norma ma una eventuale diagnosi precisa di infezione od infiammazione delle vie seminali solo l'andrologo di suo marito la può fare, dopo attenta e precisa valutazione clinica diretta.

In questi casi comunque, se non ancora fatte, sono utili alcune indagini colturali dirette sul liquido seminale ed una ecografia più mirate delle vie uro-seminali, oltre alla prostata, vescicole seminali e testicoli compresi.

Risentite ora il vostro andrologo che si spera abbia chiare competenze in patologia della riproduzione umana.

Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Egr dottore,
abbiamo approfondito gli accertamenti in relazione alla gravidanza che non arriva ed è emerso dalla spermiocoltura un batterio (enterococco), che adesso stiamo curando con gli antibiotici. mio marito ha ripetuto lo spermiogramma che mostra tutti i valori a posto. e' possibile che questo batterio sia causa di infertilità nonostante i tutto i valori dello spermiogramma (numero, motilità e forma) rientrino nella normalità?
grazie per l'attenzione e buona giornata
cecilia
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

sempre difficile fare un'affermazione categorica su questa questione anche se sarei più propenso per dirle no.

Comunque sappiamo che la presenza di batteri ostacola la normale fertilizzazione ovocitaria.

Risentite ora il vostro andrologo di riferimento.

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Egr. Dott. Beretta,
Le riscrivo per aggiornarLa della situazione perchè mi sembra strana e non riesco a darmi una spiegazione.... a seguito dell'infezione di enterococco che emergeva dalla spermiocoltura di febbraio sia io che mio marito abbiamo seguito una cura antibiotica della durata di un mese, dopo di che mio marito ha effettuato nuovamente spermiogramma e spermiocoltura e questa volta la spermiocoltura è risultata negativa, ma in compenso lo spermiogramma ha evidenziato densità aumentata, agglutinazioni, piospermia e, pur avendo mantenuto un buon numero (183.000.000 per ml), la motilità è un po' peggiorata ( quelli veloci sono il 4% , lenti il 31% e in situ il 30%). sono invece migliorate le forme normali che sono il 10% (negli esami precedenti erano l'8% e il 5%).
in attesa di confrontarci con il nostro centro di infertilità, Le chiedo cosa può essere successo?
La ringrazio per l'attenzione e Le auguro buona giornata.
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

a spermiocoltura negativa, alcuni parametri ancora alterati del liquido seminale di suo marito, come da lei indicati, potrebbero essere dovuti agli esiti del problema infiammatorio, non ancora completamente risolto.

Risentire ora in diretta il proprio andrologo di riferimento.

Ancora cordiali saluti.
[#6] dopo  
Utente 329XXX

Iscritto dal 2013
Egr. Dott. Beretta,
grazie per le Sue risposte sempre puntuali... davvero tutta questa situazione sterilità è un labirinto. E' stata prescritta a mio marito una cura di due settimane di bactrim... dopo di che la aggiornerò sui nuovi risultati se non La disturbo.. dato che però non sembra questa infezione/infiammazione il motivo della nostra sterilità e per ora da tutte le altre indagini non è emerso nulla (miei tamponi negativi, dati ovulatori ok con fsh buono, tube aperte)... sto iniziando a pensare che siamo sine causa o che sono troppo vecchia... :-( .. il tempo che passa (abbiamo ormai superato l'anno) inoltre contribuisce ad aumentare l'ansia e la tristezza....
La ringrazio ancora e Le porgo i più cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettrice,

certo l'età può giocare un suo ruolo non secondario.

Comunque, se desidera poi avere altre informazioni più dettagliate sulla “complessità” che accompagna un’infertilità di coppia, può leggere anche gl’articoli pubblicati sul nostro sito e visibili agl’indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/660-miti-realta-maschio-infertile.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html ,

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1446-antiossidanti-radicali-liberi-fertilita-maschile.html .

Un cordiale saluto.