Utente 303XXX
Gent.mo dottore ,mia figlia in seguito a trauma sportivo durante una partita di basket ,ha effettuato una rmn il cui esito è:
Lesione distrattiva di alto grado del LCA che si presenta slargato e marcatamente disomogeneo per l'infarcimento ematico post traumatico, coesiste un atteggiamento della tibia in cassetto anteriore .Lesione distrattiva di 2 grado al 3 prossimale del legamento crociato mediale.
Nelle sequenzeSTIR si rileva la presenzai aree ad elevata intensità di segnale che interessano il condilo femorale ed il piatto tibiale omolaterale da riferire ad edema intraspongioso d impatto.
Il legamento collaterale esterno,i menischi,ed il legamento crociato posteriore presentano normale morfologia,calibro, e decorso senza apprezzabili aree di alterato segnale nel loro contesto.Normale il sistema popliteo e le sue connessioni.Presenza di versamento endoarticolare.Non presenza di pliche sinoviali patogene.Non lesioni occupanti spazio nel comparto posteriore.In atttesa della visita del chirurgo ortopedico vorrei gentilmente un suo parere sul da farsi ,l'intervento e poi la riabilitazione. Grazie della disponibilità
[#1] dopo  
Dr.ssa Simona Rossetti
24% attività
4% attualità
0% socialità
CITTA' SANT'ANGELO (PE)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2014
Buonasera,
quanti anni ha sua figlia? effettua attività sportiva ad alto livello? quanto tempo è trascorso dal trauma rispetto alla risonanza? attualmente la ragazza indossa un tutore? L'indicazione all'intervento chirurgico di ricostruzione del LCA, dipende da molteplici fattori, ma sicuramente va valutata l'effettiva rottura del legamento che solo una attenta visita del suo ortopedico di fiducia saprà dare, poichè "si operano pazienti e non risonanze", e la reale necessità dell'intervento in base alla stabilità del ginocchio, età ed esigenze funzionali.
Cordiali saluti