Utente 334XXX
buongiorno
sono una donna di 30 anni, da 4 mi hanno riscontrato una periartrite acuta con calcificazione alla spalla destra.
lo scoprii facendo un movimento brusco con la spalla, al raggiungimento di un dolore insopportabile l'ortopedico del pronto soccorso mi ha fatto una infiltrazione di cortisone e dopo rx e rm ha riscontrato il problema.
da allora la mia spalla scricchiola, è dolorante sia di notte, sia a riposo che in movimento, la forza del mio braccio è crollata, spesso alzandolo mi ricade senza preavviso.
una settimana fa torno in prontosoccorso per la spalla sinistra:stesso dolore stessa diagnosi e cura con l'infiltrazione. non avevo fatto nessun movimento strano.
il dolore è stato anche piu acuto costringendomi per 6 giorni a dosaggi di 90mg di toradol e 20 di targin.
so che la stessa"fragilita" che mi ha reso difficile la quotidianita in questi anni sara ora da entrambe le parti. ma ho 30 anni, un lavoro che mi costringe a usare le braccia molto e fin'ora nessuna soluzione per riprendere una vita normale.
i primi sintomi come indolenzimento e scricchiolio li ho anche all'anca destra e ginocchio sinistro, mi viene a questo punto il sospetto di avere una malattia precoce...
che iter posso seguire?
a chi mi posso rivolgere?
sono convenzionata col fondo est e purtroppo ho seri problemi economici, posso farmi aiutare?
grazie in anticipo per la risposta. sono molto provata dal dolore
[#1] dopo  
Dr.ssa Simona Rossetti
24% attività
4% attualità
0% socialità
CITTA' SANT'ANGELO (PE)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2014
Buonasera,
Purtroppo la patologia calcifica della spalla non è di così semplice soluzione, sicuramente sarebbe d'aiuto effettuare delle onde d'urto che hanno la funzione di "sbriciolare" le calcificazioni, anche se all'inizio un po' dolorose da associare ad integratori tendinei. Qualora nemmeno la fisioterapia funzionasse rimarrebbe l'alternativa chirurgica, di asportazione chirurgica delle calcificazioni.
Per quanto riguarda i suoi dolori "diffusi", il suo medico di medicina generale potrebbe prescriverle degli esami del sangue per valutare la possibilità di malattie reumatologiche es. VES, PCR, Fattore reumatoide, Waleer-Rose , autoanticorpi etc....
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 334XXX

Iscritto dal 2014
grazie dottoressa,
al controllo dopo una settimana dalla prima infiltrazione, l'ortopedico me ne ha fatta un altra, ritenendo che fosse, parole sue, l'UNICA strada.
è stato molto critico anche verso le terapie a onde d urto e verso la chirurgia.
l' rx mostra chiaramente la calcificazione, e non posso assolutamente lavorare con il rischio di infiammarmi di nuovo.
il medico di base mi ha fatto annullare la terza infiltrazione che il summenzionato ortopedico voleva farmi.
mi ha consigliato la visita specialistica da un ortopedico della spalla e le onde d'urto.
hanno un costo che non mi posso permettere in nessun modo.
sapevo che in molte regioni questa terapia poteva essere mutuabile ma a quanto pare in Veneto no...