Utente 334XXX
Salve a tutti, sono una ragazza di 19 anni, alta 1,74 e peso 51-52 kg.
Premetto sono fumatrice da 5 anni e che soffro da 3 anni di ansia generalizzata, ipocondria e attacchi di panico ma (anche se sarò presa da voi per pazza probabilmente) sta volta nell'affrontare questo mio problema sto cercando di reagire nel modo più sereno e calmo possibile, anche se a volte mi è difficile.
In ogni caso il problema è il seguente: ho notato da un pò di tempo ( circa da settembre /ottobre) di avere una strana tachicardia. Mi spiego; a riposo , quindi sdraiata o seduta, la frequenza va dai 77 agli 82,nel momento in cui mi alzo in piedi, raggiunge un picco di 120 bpms, per poi dopo un pò " normalizzarsi" sui 100-110.
Ho effettuato già in passato ( l'ultimo due anni fa) ecg a riposo in cui non mi sono state evidenziate anomalie ritmiche ( anzi, l'esame diceva toni ritmici, validi), nonostante durante l'esame sono stai registrati 97 battiti al minuto.
Detto questo, andando dal mio medico curante mi sono fatta fare l'impegnativa per emocromi per gli ormoni tiroidei, per escludere ipertiroidismo data la mia magrezza e la mia incapacità a prendere peso, e anche valutare glicemia, ferro ( per eventuale anemia) e anche per capire se sono allergica al glutine( ho anche problemi intestinali e cioè diarrea, aerofagia, meteorismo e non si capisce se sia colon irritabile,colite nervosa o intolleranza al glutine). Gli emocromi li farò tra qualche giorno, in più ho prenotato per un'altro ecg che farò tra due settimane.
In sostanza: so che sarebbe meglio avere la certezza di escludere eventuali patologie, ma essendo una persona molto ansiosa, cerco di sdramatizzare credendo che essendo fumatrice, un bel pò ansiosa e non praticando attività fisica regolare ( solo passeggiate), la mia tachicardia potesse essere giustificata da questo.
Potrebbe essere secondo voi, questo mio disturbo, provocato da questi fattori o è da ricercare per forza in una causa fisiologica ? Appena avrò gli esiti degli emocromi e dell'ecg posso inserirli, siccome non ho un cardiologo di fiducia a cui rivolgermi.

Grazie per l'attenzione
Distinti Saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Credo che vada considerata nell'ambito della sua sindrome ansiosa...e ovviamente il consiglio che mi sento di darle è assolutamente di non fumare. Continui a curare comunque e bene l'ansia.
Cordialmente