Utente 815XXX
buon giorno mio marito il 31 dicembre si è tagliato il pollice nella parte interna altezza della piegatura di circa mezzo cm di profondità con un vetro, ha disinfettato la parte e chiusa fasciando il pollice per una settimana, ora la ferita esterna si è del tutto rimarginata ma rimane un forte dolore al pollice nella parte esterna e lo riesce a piegare poco avvertendo dolore, in più nella piegatura del dito interna al livello del taglio la parte è un pò dura e avverte dolore quando pressa la parte bassa del pollice e quando tenta di piegarlo il dolore si espande anche alla parte alta, ha provato da ieri ha mettere della pomata antiffiamatoria ma al momento non ha avuto nessun miglioramento cosa consigliate in merito?grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

quel "duro" che si sente è la cicatrice, che in questa fase è appunto dura e arrossata (in seguito diventerà morbida).

Ritengo molto importante, però, che suo marito si faccia vedere da uno specialista, al fine di escludere possibili lesioni dei nervi digitali sensitivi e del tendine flessore lungo.

Non basta muovere il pollice nel suo complesso per escludere lesioni tendinee.

La sensibilità del polpastrello è normale su entrambi i lati ?
[#2] dopo  
Utente 815XXX

Iscritto dal 2008
buon giorno dottore grazie per la risposta, per quanto riguarda la sensibilità del polastrello è normale su entrambi i lati, il dolore diventa acuto ad esempio se deve accendere con accendino non riesce a farlo e il movimento non riesce ad eseguirlo, in sostanza se fa pressione con il dito il dolore c'è, secondo Lei che esame potrebbe fare per noter accertare una lesione?in questi giorni ha messo un pomata antiffiammatoria il fastidio è leggermente migliorato ma ad es.in questa fase deve tenerlo fermo il dito o fare dei movimenti?quando è stato del taglio lo ha tenuto fasciato e immobile ma ora?
grazie tante e buona giornata
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Più che un esame strumentale, sarebbe necessaria una valutazione specialistica (chirurgo della mano).

Probabilmente, si tratta solo di una cicatrice dolente (man mano che si ammorbidirà, il dolore dovrebbe scomparire), ma certe possibili lesioni vanno diagnosticate (o escluse) per tempo.

Per rispondere alle sue domande (tenerlo fermo o muoverlo), bisogna essere certi che non ci siano lesioni profonde.