Utente 337XXX
buongiono,
nei 2008 ho avuto i primi episodi di rinite dovuta, in ordine di gravità , dall'allergia agli acari, pollini di betulla e cipresso.
Come consigliatomi dall'allergologo,
- dal 2008 al 2011 ho eseguito una terapia desensibilizzante sublinguale per gli acari.
- nel contempo ho provveduto alla profilassi ambientale ( pulizia dalla polvere in casa, acquisto di federe antiacaro etcc)
- le altre terapie mediche prescritte dall'allergologo sono state:
- antistaminici ( airinal, xyzal ), spray nasali cortisonici ( Avamys etcc ) ; queste ultime terapie avevano successo fino a circa 9 mesi fà.
Dalla scorso estate la mia situazione si è aggravata in quanto ho perennemente la sensazione di orecchio chiuso, la parte posteriore della lingua è bianca, ostruzione nasale, mia irritabilità, dormo poco e male, sono irritabile... .
a dicembre ho preso antibiotici perche si era creata una situazione di "infezione generale" alla sinusite...
attualmente stò assumendo Atistaminico Telfast e faccio areosol con Clenil+soluzione fisiologica senza comunque avere una risoluzione completa dei problemi.
Chiedo, ma per quanto tempo posso andare avanti cosi?
non esiste un modo definitivo per risolvere il problema?
nuovi farmaci?
grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
IL SUO ALLLERGOLOGO NON GLI HA PARLATO, PER CASO, DI VACCINI ANTIALLERGICI CHE SI FANNO PER AGIRE ALLA BASE DELLA SUA SITUAZIONE DI DIFFICOLTA' SINTOMATOLOGICA?
L'ALLERGIA RESPIRATORIA NASALE E' CONTROLLABILE CON I FARMACI MA E' NECESSARIO INSTAURARE UNA IMMUNOTERAPIA SPECIFICA PER LE SOSTANZE AMBIENTALI A CUI SI E' SENSIBILI.

FACCIA AL PIU' PRESTO QUESTE TERAPIE E OTTERRA' DEGLI OTTIMI RISULTATI.
TERAPIE MIRATE, ALTRIMENTI ASSUMERA' SEMPRE FARMACI CON I CONSEGUENTI EFFETTI COLLATERALI.
SALUTI
[#2] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
se intende il vaccino desensibilizzante l'ho fatto per 3 anni
saluti
grazie
[#3] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
I VACCINI ANTIALLERGICI DEVONO ESSERE MIRATI E LEGATI ALLA SITUAZIONE CLINICA ED AMBIENTALE. RIVALUTEREI LE POSITIVITA' E GLI EVENTUALI FATTORI CHE POSSONO INFLUIRE.
EFFETTUARE UN VACCINO PER UNA SOLA POSITIVITA' NON PORTA A NULLA SE VE NE SONO DI PIU' ED E' NECESSARIO AVERE ALMENO 2 VACCINI.
I VACCINI DEVONO ESSERE, ANCHE EFFETTUATI AL MASSIMO DELLA DOSE E PER UN PERIODO CHE VA DAI 3 AI 5 ANNI, IN RARI CASI PUO' ESSERE UTILE PROLUNGARE QUALCHE ANNO IN PIU'.
SONO A MIO PARERE DA PREFERIRE I VACCINI INIETTIVI PER UNA MIGLIORE COMPLIANCE.
SALUTI
[#4] dopo  
Utente 337XXX

Iscritto dal 2014
io feci il vaccino sublinquale per 3 anni ed è stata abbastanza pesante..
nonostante ciò ha avuto un successo di breve durata.
un vaccino come da lei consigliato che costo avrebbe?
ogni quanto tempo dovrebbero essere eseguite le iniezioni?
ringrazio