Utente 782XXX
Salve gentili Dottori, vorrei un vs. parere molto generale su una situazione che sto per affrontare. Ho 31 anni.

Da alcune settimane accuso un dolore (sopportabile, ma fastidioso) sotto mascellare con annesso lieve gonfiore della gengiva al livello del dente del giudizio, talvolta se muovo la lingua. Mi sono così rivolto a uno Specialista che ha eseguito una panoramica. Dalla seguente è emerso che la sintomatologia da me rilevata è riconducibile a un dente del giudizio incluso .. Ma non è tutto... il problema è che l'esame ha rilevato una formazione cistica follicolare al di sotto del dente del giudizio (che nell'ultima panoramica di 4 anni fa era più piccola).

Lo specialista mi ha suggerito di eseguire una TAC all'arcata dentale inferiore per valutare meglio la situazione. Ma è qui che chiedo il vostro parere. Secondo lo specialista, la situazione è delicata, perchè se non estraggo il dente (che a suo dire è un'urgenza) e di conseguenza non si opera nella direzione di "ripulire" la lesione cistica, essa può crescere fino a danneggiare l'osso mascellare e il nervo.

Ma la mia ansia deriva dal fatto che lo Specialista, ha anche però ipotizzato un bilancio di un possibile intervento, sostenendo che senz'altro è un'operazione complessa, non esente da rischi (tra cui la perdita della sensibilità, se il nervo viene danneggiato).

Secondo voi corro davvero il rischio di avere delle complicazioni così serie eseguendo tale intervento?
Qual è la vostra opinione generale circa la mia situazione?

Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
La sua situazione la conosce solo il collega che l'ha visitata ed ha potuto visionare la radiografia.

In generale il "rischio" che le è stato prospettato dipende dalla situazione clinica e dall'esperienza dell'operatore, comunque è basso se si affida a mani esperte.
[#2] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
prima di tutto, per non fare confusione è giusto specificare che si tratta della mandibola e non dell'osso mascellare che è quello dove sono posizionati i denti superiori.
Fondamentale è l'esame prescitto per poter valutare l'esatta posizione e la grandezza della cisti: sarà inoltre possibile valutare la posizione del nervo, o meglio del canale in cui scorre il nervo, e poter fare di conseguenza una migliore valutazione del rischio di danno eventuale al nervo in questione.
Dovendo scegliere tra danno possibile o estremamnete probabile al nervo e danno o conseguenze altrettanto gravi causate dalla cisti
Le formazioni cistiche o presunte tali devono essere rimosse, considerando peraltro l'aumento di dimensioni nel corso di pochi anni come dimostrano gli esami radiografici in date successive messe a confronto: dopo l'escissione sarà fondamentale l'esame istologico del reperto chirurgico per stabilirne la natura: quella di cisti al momento è solo una diagnosi radiologica
Cordiali Saluti
[#3] dopo  
78225

dal 2015
Grazie dottori De Carli e Palomba... vi rivolgo ancora alcune domande:

- questo tipo di interventi, è frequente che diano vita a complicazioni del genere?

- il post-operatorio, può essere molto doloroso e invasivo?

- queste formazioni cistiche possono evolvere in qualcosa di più grave?

Comunque, preciso, nell'ansia e nella fretta che quello che so per ora è che si tratta di una formazione cistica (non so se si dica "follicolare" o meno) e che il dente del giudizio è incluso.
[#4] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
"ma in generale, questo tipo di interventi, è frequente che diano vita a complicazioni del genere?"

Come già detto, dipende dalla situazione clinica e dall'esperienza dell'operatore.

"E il post-operatorio, può essere molto doloroso e invasivo?"

In generale no, sarebbe però opportuno rivolgere questa domanda al collega che effettuerà l'intervento.
[#5] dopo  
78225

dal 2015
Grazie mille dottor De Carli. Mi perdoni se abuso ancora della sua disponibilità per un'ultima domanda che riguarda, a questo punto, l'attesa di un riscontro e il probabile intervento.

Al momento i sintomi sono della norma e cioè, come detto, dolore sottomandibolare, lieve gonfiore della gengiva (che controllo con risciacqui di acqua e sale) e raramente se la lingua fa dei movimenti ingoiando o parlando.

Ci sono dei rischi evolutivi verso infezioni o altre complicazioni nell'attesa dell'intervento o la situazione potrebbe rimanere stabile? Lo specialista mi ha detto che in genere queste situazioni non presentano grosse sintomatologie, ma possono evolvere in possibili infiammazioni /infezioni che richiedono antibiotici?
[#6] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Le cisti follicolari si sviluppano da un epitelio che circonda la corona del dente e la comprendono nella loro struttura: raro in questi casi il coinvolgimento del Canale Alveolare a meno che il dente non sia orientato con la corona verso il basso.
Il rischio dev'essere valutato e quantificato caso per caso: ci sono comunque tutte le tecniche per evitare eventuali danneggiamenti e le terapie farmacologiche per ridurre le complicanzepost-operatorie.
Comunque sia quelle neoformazioni devono essere rimosse anche a costo di una riduzione della sensibilità ed un post-operatorio sofferto.
Cordiali Saluti
[#7] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
Se l'intervento è previsto entro un tempo ragionevole (uno-due mesi) e adesso non sono presenti altri segni o sintomi che possano far sospettare un'infezione in atto, starei tranquillo.

Esegua la TAC che consentirà di comprendere meglio il quadro esatto del problema e permettere al medico la programmazione dell'intervento più opportuna.
[#8] dopo  
Dr. Cataldo Palomba
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se è presente sintomatologia, l'intervento è da eseguirsi al piùpresto anche per evitare complicazioni, soprattutto di tipo infettivo.
[#9] dopo  
78225

dal 2015
Gentili dottori,

ritorno ad aggiornarvi riguardo la mia situazione. Ho eseguito Dentalscan 3d che ha confermato diagnosi di sospetta cisti follicolare con 38 incluso.

Stamane ho eseguito una visita specialistica presso odontoiatra chirurgo, il quale mi ha indicato l'intervento di estrazione del dente e rimozione della cisti, a suo dire da svolgere in ospedale ed in anestesia totale. Mi ha anche illustrato gli eventuali rischi derivati dall'intervento.

Una domanda... sono interventi che normalmente si eseguono in narcosi? Io ho chiesto al suddetto specialista se si potesse fare in locale o al limite in sedazione cosciente, ma ha sminuito dicendo che lui lo farebbe per "lavorare meglio". A me non piace molto la narcosi, però che posso fare se non adeguarmi?
A suo dire, l'intervento potrebbe durare indicativamente un'ora e mezza o due.
Credo ci sia contiguità con il nervo alveolare (e forse linguale), quindi questo un pò mi mette in ansia.

Una domanda che potrebbe apparirVi banale: in genere i tempi di attesa quali sono? è sicuramente un intervento da fare quanto prima, ma se passasse un po' di tempo potrebbero esserci problemi?

Grazie.