Utente 964XXX
Gentili dottori,

Mia sorella ha di recente avuto una figlia e non vuole vaccinarla contro nessuna delle malattie esantematiche (nonostante i miei ripetuti inviti a riconsiderare la propria decisione). Dal momento che è irremovibile su questa scelta, ho intenzione di vaccinarmi contro quelle malattie esantematiche che non ho contratto da piccolo, in modo da poter stare vicino a mia nipote e accompagnarla all'asilo senza il rischio di ammalarmi. Io ho 24 anni; da piccolo ho contratto solo il morbillo e la varicella. Vorrei quindi vaccinarmi contro la rosolia e la parotite. Ho prenotato un appuntamento presso la ASL del comune in cui abito, ma mi è stato detto che possono soltanto somministrarmi il vaccino MPR. Da qui la mia domanda: non è proprio possibile vaccinarmi solo ed esclusivamente contro rosolia e parotite? Perché utilizzare un vaccino che include anche la protezione dal morbillo? Se mi sottoponessi alla vaccinazione MPR pur avendo già fatto il morbillo, vi potrebbero essere rischi e complicazioni?

Vi ringrazio per la vostra attenzione.
[#1] dopo  
Dr. Piero Alessandro Casonato
28% attività
4% attualità
16% socialità
()
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
In Italia , oramai , si trova solo il vaccino trivalente MPR. Se il morbillo l'ha già avuto , come pure la varicella , l'unica utilità del vaccino è la protezione dalla parotite.
La rosolia , nell'uomo , riveste scarsa importanza , mentre è molto pericolosa nelle donne in gravidanza, per il feto. Inoltre la rosolia è una malattia di breve durata.
la parotite , nell'uomo adulto può essere pericolosa.
Potrebbe essere utile il solo vaccino contro la parotite , ma la prassi comune , in sanità pubblica è utilizzare il solo vaccino disponibile : trivalente MPR.

cordiali saluti.