Utente 338XXX
Gent.li Dottori,

scrivo perchè mia figlia di 14 anni, a seguito di approfondimenti cardiologici, da esami strumentali risulta un quadro clinico a detta degli specialisti che fino ad ora la hanno visitata, abbastanza preoccupante.
Nello specifico, mi sono rivolta ad un cardiologo perchè nei mesi passati ha avvisato battiti accellerati e vuoti di memoria.
Nello specifico da ECG risulta: preeccitazione ventricolare.

A seguito, di questa prima diagnosi. Ieri ha fatto, ECG HOLTER, dal quale risulta:

Tempo totale di registrazione 23:59 ore
L’ecg. Dinamico deelle 24 ore ha messo in evidenzia ritmo sinusuale a Frequenza cardiaca Media 91 bpm, (la minima 50 bpm alle 4:43 e la massima 186 bpm alle 8,20). PQ corto con presenza di onda delta come da preeccitazione ventricolare sopra tutto durante le ore notturne .
Isolati battiti ectopici sopraventricolari. Sporadici battiti ectopici ventricolari.
Presenza di tachicardia sinusuale da stress psico-fisico.
Alterazioni delle fase di ripolarizzazione ventricolare.

Infine, l'ecografia è nella norma.

Attendo, di farle fare ulteriori approfondimenti strumentali. Vorrei sapere, se al momento la situazione è così critica come i dottori stanno prospettando.

In attesa di risposta, porgo

Distinti saluti e grazie anticipate

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La presenza di una pre-eccitazione ventricolare (da cio' che lei scrive parrebbe un Wolff PArkinson White) e' di frequente riscontro e solitamente non si accompagna a particolari problemi.
Se tuttavia la ragazza dovesse presentare episodi di palpitazioni, di aritmie, e' opportuno eventualemente eseguire un esame elettrofisiologico.
MA sinceramente non vedo motivi di particolare preoccupazione.
Cordialita'
cecchini