Utente 316XXX
Egregi Dottori,

Sono un ragazzo di 33 anni,
Altezza: 170 cm
Peso: 56 Kg
Non iperteso
Non diabetico
Valori di colesterolo e trigliceridi nella norma
Importanti patologie pregresse:
Polmonite e 6 anni
Broncopolmonite a 14 anni


Ho effettuato un "ecocolordoppler" di cui allego il referto:

Ventricolo sisnistro di normali dimensioni, (Dtd/Dts 47/28 mm, Setto IV tf 9 mm,
P post td 7 mm), con buona funzione sistolica globale (FE 68%), normale cinetica segmentaria.
Normale pattern di riempimento diastolico.
Atrio sinistro: normale dimensioni, LAD30 mm
VALVOLA MITRALE: insufficenza di grado minimo
AORTA ascendente: lieve dilatazione della radice (Aorta radice 37 mm, 39 mm a livello dei seni di Valsalva), aorta ascensente prossimale esplorabile solo al primo tratto e di normale calibro: 27 mm), arco aortico 21 mm,
regolare flussimetria all'istmo aortico.
VALVOLA AORTICA: tricuspide, continente, gradiente nei limiti
Ventricolo destro di normali dimensioni (VDTD 20 mm con buona funzione sistolica
VALVOLA TRICUSPIDE: minima insufficienza, PAPs 33 mmHG
Non versamento pericardico


I quesiti che gradirei porvi sono i seguenti:

1. Lo specialista che ha effettuato l'esame, nel valutare la dilatazione della radice aortica, mi ha suggerito di limitare l'attivita sportiva che pratico e cioè il sollevamento pesi, che peraltro pratico in modo non esasperato.
Come posso capire fino a dove posso spingermi con l'attività sportiva?
Mi riferisco ad eventuali visite specialistiche od esami ai quali potrei sottopormi.
2.Quali possono essere le cause dell' "Insufficenza alle valvole mitrale e tricuspide e soprattutto della dilatazione della radice aortica"?
3. La pratica dell'attività sportiva potrebbe aggravare tali patologie fino a diventare invalidanti fra alcuni decenni?
4.Devo porre particolari attenzioni al mio stile di vita?


Grazie per la cortese attenzione



Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gentile utente
premettendo che queste domande avrebbe dovuto porle al collega che l'ha valutata, quel che posso dirle è che l'attività sportiva può crearle probelmi attraverso un incremento dei valori pressori che potenzialmente sonopericolosi quando l'aorta è dilatata. Nel suo caso le dimensioni non appaiano preoccupanti, ma occorre seguirne l'evoluzione nel tempo. Non è stata fatta menzione sulla valvola aortica (se sia o meno tricuspide) e questo può invece essere importante ai fini di stabilire cause e conseguenze del problema della dilatazione. Per le altre due valvole (mitrale e tricuspide) il problema è irrilevante sia dal punto di vista clinico che prognostico.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 316XXX

Iscritto dal 2013
Buongiorno Dott. Rillo,

Grazie della cortese risposta, purtroppo lo specialista che mi ha visitato non ha risposto ai quesiti che Le ho posto.
Se desiderassi un altro consulto in riferimento all'opportunità di proseguire con l'attività sportiva, secondo Lei è più indicato lo Specialista in Cardiologia oppure in Medicina dello sport?
Si sentirebbe di consigliarmi qualche ulteriore esame che potrei effettuare?

Grazie dell'attenzione

Francesco