Utente 340XXX
Salve! Sono un ragazzo di 21 anni, non fumo, non bevo e faccio una vita abbastanza sedentaria per lo studio.
Oggi mi sono accorto di avere il cuore che mi batteva veloce, così ho deciso di misurarmi la pressione. La pressione massima era 139 e la minima 77, battiti 110. Per tutto il giorno ho avuto alti e bassi con la pressione sanguigna: una volta era 120-80, un'altra 110-65, un'altra ancora 145-85. I battiti si attestavano fra 90-100.
Sono un po' nel panico, non so che pensare, dato che fino a un paio di giorni fa ho fatto elettrocardiogramma ed ecocardiogramma, e nonostante avessi una tachicardia sinusale di 110 battiti il cardiologo ha detto che non ho niente. Inoltre gli esami del sangue di febbraio non rivelano valori fuori dalla norma, soprattutto per quanto riguarda l'omeocisteina (eccetto la sideremia un po' alta e altri valori relativi al ferro che tutti mi hanno detto di non preoccuparmi e di evitare carne rossa e schifezze).
Inoltre ogni tanto sento come dei vuoti in mezzo al petto che partono dallo stomaco, come un tuffo al cuore, che dura solo pochi secondi per poi sparire, a volte lascia dietro un po' di tachicardia.
Devo aggiungere che sono un tipo abbastanza ansioso e nervoso, anche se è da mesi che mi trascino dietro problemi vari (mal di stomaco, pressione bassina 100-60, cervicale, dolori intercostali e muscolari, debolezza, formicolii al petto e agli arti).
Attendo una vostra risposta.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Lei a mio giudizio non deve misurare la PA (che tralaltro varia fisiologicamente e i valori apparentementi elevati possono dipendere dalla sua ansia), ma deve approfondire lecause primitive responsabili di tachicardia sinusale secondaria (ad es. se nonl'ha fatto deve valutare la funzione tiroidea con FT3, FT4 e TSH) e deve fare un ECOcardiogramma.
Se saranno negative queste indagini si può tranquillizzare.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 340XXX

Iscritto dal 2014
Ma l'ecocardiogramma l'ho fatto. Mi ha spalmato un gel sul petto e con un sensore mi ha visto il cuore. Non ha trovato nulla di anomalo. Ha detto però di fare delle analisi per la tiroide. Secondo lei non corro alcun pericolo?