Utente 343XXX
Salve cari dottori, chiedo un consulto per mia mamma, 56 anni, e un in sovrappeso. Da anni soffre di vene, finalmente si è decisa ad operarsi dato che ultimamente ci sono dei veri e propri cordoni con qualche ematoma e gonfiore alla caviglia, il problema ce l ha alla gamba sinista. Ha effettuato un ecodoppler che riporto qui perchè vorrei capire se si tratta di flebiti o trombosi, capire la differenza non è semplice dato che molte volte si fa confusione a riguardo.
"Circolo venoso profondo pervio, ben modulato, con modica incontinenza sugli assi iliaco-femoro-poplitei.
Circolo venoso superficiale marcata incontinenza bilaterale degli ostii safeno-femorali, più evidente a sx ,con marcata dilatazione delle safene interne. Collaterali incontinenti di coscia e di gamba. "
Potreste darmi qualche delucidazione? Grazie. Ha fatto una settimana di cura con eparina.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UNA VALUTAZIONE A DISTANZA

Gentile Utente,
il reperto ecocolrdoppler, così come riportato, non fa menzione di segni ecografici riferibili a flebiti, né di occlusioni trombotiche. Va segnalato che tali rilievi, per quanto riguarda il sistema venoso superficiale,sono a volte di pertinenza clinica (visita) piuttosto che strumentale.
[#2] dopo  
Utente 343XXX

Iscritto dal 2014
mi scusi, che cosa significa esattamente? com'è la situazione della gamba adesso? deve operarsi o può aspettare o può non farlo? quello che mi interessa sapere è se c'è il rischio di trombosi venosa profonda ed embolia polmonare, sempre con i limiti di una valutazione a distanza, naturalmente. La ringrazio
[#3] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Forse non sono stato sufficientemente chiaro.
L'esame di cui riferisce l'esito non fa menzione di segni di trombosi venosa profonda.
Per altri rilievi (flebiti superficiali, ecc.) è opportuna una valutazione clinica (visita) oltre che ecografica e non è possibile esprimersi a distanza.
Sono chiarimenti che sicuramente darà, con maggiore cognizione di causa, il Chirurgo che segue Sua Madre.