Utente 345XXX
Salve il 20/03/14 durante una partita di calcio in un contrasto di gioco e relativa caduta subisco trauma alla caviglia destra che confermano dopo ricovero in pronto soccorso e radiografia frattura del malleolo peronale. Inizialmente il dottore di turno dell'ospedale guardando la radiografia mi comunica che la frattura e al limite tra composta e scomposta e dopo avermi medicato con un gambaletto gessato la caviglia mi da appuntamento al giorno successivo per valutare meglio con la supervisione di altri ortopedici. Il giorno dopo ritorno e valutano il mio caso come da non operare e quindi frattura composta e mi danno appuntamento a lunedì 24/03/14 per togliere gambaletto e mettere apparecchio gessato. Dopo 10 giorni come prescritto dall'ortopedico torno in ospedale e faccio rx di controllo: http://i58.tinypic.com/dorjon.jpg
http://i57.tinypic.com/24ywbdd.jpg
il 23/04/2014 faccio altre rx sempre con il gesso:
http://i61.tinypic.com/2uruquf.jpg
E il 28/04/14 tolgo il gesso e l'ortopedico mi prescrive calza elastica e tutore per 15/20 giorni con divieto di carico e ancora clexane 4000, mobilità minima, in pratica muovere avanti e indietro il piede..
Premetto che il piede riesco a muoverlo bene e solo in alcuni movimenti sento leggero dolore.
Il 29/04/2014 vado dal fisioterapista per avere una sua valutazione e guardando le radiografie mi dice che la frattura è in buona fase di guarigione e che dal 05/05/2014 posso anche iniziare a fare esercizi e che dopo 3/5 sedute posso tornare a camminare tranquillamente. Secondo voi sto accelerando troppo? Dovrei andare più piano con la riabilitazione e seguire i tempi dell'ortopedico?
Per adesso sto camminando con i bastoni facendo poco carico sul piede, tranne in alcuni casi dove cerco di fare qualche passo senza ausilio del supporto, per il resto ho seguito sempre tutto alla lettera. Devo ammettere che la voglia di ritornare a camminare è tanta in quanto per adesso non sto neanche lavorando a causa proprio dell'infortunio. Aspetto un vostro giudizio in merito. Grazie e buona giornata.
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Come può vedere dalle ĺinee guida http://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp è espressamente specificato di "non allegare link a immagini o documenti esterni al sito: non possono essere fatte valutazioni via internet di esami diagnostici".

Detto questo Le suggerisco di attenersi scrupolosamente alle indicazioni dell'ortopedico che scaturiscono dalla sua esperienza e dalla valutazione della radiografia, che mostra ancora ben visibile la rima di frattura e invita alla prudenza.
È comprensibile che abbia fretta ma è meglio che Lei aspetti a caricare alla scadenza dei tempi stabiliti (e lo stesso vale per il tutore)
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 345XXX

Iscritto dal 2014
Mi scusi per i link che ho postato ma pensavo che la regola si attenesse al fatto di non pubblicare materiale con dati anagrafici e non di non pubblicare proprio nessun tipo di immagine radiografica.. Cmq la ringrazio tanto per il suo intervento e starò attento. Per il momento sto facendo quanto detto dall'ortopedico, fisioterapia di movimento del piede senza caricare. Domani faro camminata in acqua secondo il programma del fisioterapista che ha letto quanto scritto dall'ortopedico. Aspetto con ansia che arrivi martedì per la prossima radiografia e nuovo responso. Grazie ancora tanto. Buona giornata.