Utente 346XXX
Gentile dottore,
da un po' di tempo ho notato l'insorgenza di un alone rosso intorno al vermiglio che mi causa bruciore. Sono una studentessa di odontoiatria e inizialmente ho chiesto consulto ad un dentista che lavora nella mia facoltà il quale ha ipotizzato una cheilite angolare e mi ha prescritto Daktarin crema per 20 giorni; ho dovuto smettere dopo i primi due giorni per il peggioramento dei sintomi e il dentista mi ha consigliato di rivolgermi a un dermatologo. In attesa della visita dermatologica, ho comprato in farmacia il Travocort crema, l'unico prodotto che mi fa scomparire il problema e che ho applicato per 1 mese 2 volte al giorno. Per tutto il tempo di applicazione del Travocort i sintomi non ci sono e le labbra stanno bene, poi dopo qualche giorno il problema si ripresenta come prima. Alla visita dermatologica il dottore mi ha detto che si tratta di una dermatite periorifiziale causata dall'uso prolungato del cortisone il quale ha una sorta di effetto rebound.Mi ha prescritto Bactroban crema da applicare 2 volte al giorno per 20 giorni. Dopo 15 giorni da inizio terapia il problema si è presentato uguale a prima...
Cosa potrebbe essere?Qualche allergia?Cosa mi consiglia di fare?Ho già segnalato la ricomparsa del problema al mio dermatologo tramite e-mail ma non risponde...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
8% attualità
12% socialità
MESSINA (ME)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Salve, farei delle prove allergiche e un patch test, anche visto di cosa si occupa.
La crema che una è una miscela di tre prodotti che se ci guarda bene cosa sono, sono tutti a favore e tutti contro. Quindi bisogna cercare la causa.

Una allergia con una sindrome allergica orale; prick test.
Una forma da contatto: pacth test.
Poi ne potremo discutere.

Le indicazioni sono queste.
[#2] dopo  
Utente 346XXX

Iscritto dal 2014
Gentile dottore la ringrazio tanto per la sua risposta. Quando sono andata dal dermatologo, in realtà, ci sono andata anche per la comparsa di lesioni pruriginose sul dorso delle mani. Lui ha parlato di dermatite da contatto molto probabilmente legata ad alcuni prodotti che uso nel mio campo. Abbiamo fatto i patch test e sono risultata allergica ++ alle seguenti sostanze: cobalto, blu dei tessuti, mercaptobenzotiazolo e a una cera (Beauty Pink) usata per fare le protesi totali del cavo orale con cui ho spesso lavorato. Mi ha prescritto Diprosalic unguento 2 volte al giorno per 20 giorni, raccomandandomi di lavare poco le mani, di tenerle ben idratate e di indagare sulla presenza di queste sostanze nei prodotti che uso abitualmente. La dermatite scompare quando applico la crema poi ricompare subito dopo. Ho controllato i prodotti che tocco con le mani (shampoo, bagnoschiuma, saponi) ma non mi sembra che contengano nessuna di questa sostanze...poi durante la mia attività indosso sempre i guanti...Potrebbe essere la stessa sostanza che mi da problemi alle mani e alle labbra??
Provvederò presto anche con l'esecuzione del prick test.
Cordiali saluti.