Utente 347XXX
Buongiorno,
A seguito di frattura pluriframmentaria dell'ultima falange del dito mignolo e distacco del flessore profondo (che aveva 'portato con se' una parte di osso) sono stato operato, a 14 gg dalla rottura per inefficienze del ssn. L'intervento ha comportato artrodesi delle ultime due falangi con 2k e reinserimento del flessore profondo con pull-out.
Ora i miei dubbi sono:
-l'artrodesi puo essere stata necessaria a causa del ritardo con cui sono stato operato?
-perche e' stato reinserito il FP se l'artrodesi mi impedirà qualsiasi movimento?
-era rischioso non operare?col FP staccato non avrei piu mosso l'ultima falange, ma nemmeno con l'artrodesi, con la differenza che l'operazione mi ha comportato dolori lancinanti i gg successivi (a 14 gg dalla rottura il dolore stava scomparendo...)
-e' normale che a 14 gg dall'intervento abbia ancora molto male anche muovendo le altre dita della mano? I punti (dalla base all'unghia del mignolo) mi saranno rimossi fra 3 gg.
Grazie

Riccardo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

probabilmente l'artrodesi sarebbe stata necessaria anche se l'intervento fosse avvenuto nei primi giorni, ma per esserne certi bisognerebbe conoscere l'esatta situazione della frattura.

Di norma, nelle fratture articolari, specie se scomposte, si ha un'artosi secondaria che è fonte di notevole dolore: pertanto, spesso si opta per l'artrodesi (a livello della IFD).

La riparazione del flessore lungo non era indispensabile, ma evidentemente il chirurgo ha ritenuto utile farlo, anche per dare maggiore forza in flessione al dito.

Buona serata.
[#2] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Grazie per la risposta dott. Leccese.
Il chirurgo che mi ha operato mi aveva detto che avrebbe eseguito l'artodesi in base a come avrebbe trovato il dito dopo averlo aperto e l'operazione è durata due ore, quindi immagino fosse piuttosto malandato.

Domani avrò la seconda visita di controllo con rimozione dei punti: il dito per quanto ancora resterà gonfio? E' normale che domani sia ancora molto gonfio?
quando l'ho visto alla prima medicazione era impressionante.

grazie

[#3] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Un certo gonfiore è normale nei primi 7-10 giorni, a causa dell'intervento; poi subentra un gonfiore meno evidente ma più consistente, dovuto alle cicatrici che si formano nei vari strati.

Un notevole gonfiore (bisogna intendersi su cosa vuol dire notevole) non è del tutto normale.

Il chirurgo deve valutare una eventuale infezione o un semplice processo infiammatorio non su base batterica, sempre possibili.
[#4] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
Grazie ancora, molto gentile e utile, domani vedrò come procede la guarigione

saluti
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Di nulla.

Ci tenga informati, se crede.
[#6] dopo  
Utente 347XXX

Iscritto dal 2014
buongiorno Dottore,
ieri ho avuto la seconda medicazione dopo l'operazione del 6 maggio.
Mi avrebbero dovuto rimuovere i punti ma il medico presente ha detto che stanti le mie condizioni sarebbe stato troppo doloroso. Volevo quindi sapere se c'è un termine entro cui rimuovere i punti, se può provocare qualche problema lasciarli oltre il tempo convenzionale.
Per quanto riguarda il gonfiore, ancora piuttosto marcato, il medico ha detto che è normale.
Poi mi ha chiesto se avevo iniziato a fare fisioterapia ma sinceramente mi sembrava un pò assurdo visto il dolore ed il gonfiore ancora ben presenti e la necessità di sbendare e ribendare il dito ogni volta (cosa che non tutti i centri per fisioterapia immagino siano in grado di fare)
Inoltre mi ha anticipato rx alla settimana prossima, mentre alla precedente medicazione mi era stato detto di farli il 2 giugno (il chirurgo che mi ha visto ieri non è lo stesso che mi ha operato e che ha fatto la prima medicazione).
Perdoni le tante domande, ieri ho provato a farle tutte al medico ma poi ripensando a tutto ci si accorge di aver dimenticato di chiedere più di qualcosa.

grazie

[#7] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non c'è un termine per la rimozione dei punti, a meno che essi siano fonte di fatti irritativi.

Circa i tempi discordanti tra i vari Medici, non sono in grado di dirle nulla, in quanto non conosco la situazione nel dettaglio, ma solo in linea di massima.