Utente 349XXX
Buonasera a tutti! Dal titolo del post si capisce il mio problema. Intanto premetto che una quindicina di anni fa il mio dentista ha ricoperto con corona 4 miei denti precisamente incisivo superiore destro (che si era spezzato essendo crepato già da anni), secondo incisivo destro, secondo incisivo sinistro e canino sinistro. Si è capito, quindi, che ha preferito lasciare l'incisivo sinistro che stava bene ed era bellino. Devo dire che la differenza tra dente finto e vero proprio non si notava solo che ora, con gli anni, l'incisivo sinistro è diventato grigio e guardandolo contro luce ho notato che nella parte superiore cioè vicino alla gengiva noto una linea di demarcazione dalla quale capisco che la parte sottostante, che rappresenta quindi la maggior parte del dente, è trasparente mentre la piccola porzione vicino alla gengiva è densa come la corona del dente vicino.. non so se mi sono spiegata bene, fattostà che sembra che il mio caro dente abbia perso "materiale interno o esterno che sia.. il brutto è che quando sorrido si nota tremendamente la differenza ed è proprio brutto da vedere. Il mio dentista non mi ha spiegato cosa sia successo, ha solo prospettato come unica soluzione quella ricoprire anche il dente sinistro con una corona ma economicamente non posso permettermelo, ho tre figli da mantenere.. non ci sono proprio altre soluzioni? Grazie intanto, buona sera!!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Paolo De Carli
28% attività
0% attualità
16% socialità
MAJANO (UD)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2012
La natura del problema andrebbe approfondita mediante una visita clinica diretta completa che valuti anche la situazione del resto dei denti, via web è possibile ipotizzare che la superficie del dente risulti più sottile (da qui il colore "trasparente") a causa di un problema di malocclusione (morso coperto) e perdita di altezza verticale o bruxismo che si presenta con serramento (generalmente diurno) o digrignamento (generalmente notturno).

La soluzione deve necessariamente passare dall'identificazione precisa della causa e dalla sua rimozione, pena una possibile recidiva.

Una volta individuata e possibilmente rimossa la causa, l'incisivo potrà essere ripristinato nella sua forma, dimensione e colore, ad esempio, con una ricostruzione in resina composita (meno costosa ma più complessa nella definizione esatta del colore in rapporto alle corone protesiche vicine) o con una corona in ceramica integrale (più costosa ma relativamente più semplice nel mimetizzarsi con l'aspetto dei denti vicini già rivestiti).