Utente
Innanzitutto salve, scusate l'indecisione che si evince dal titolo, però purtroppo date le varie ragioni che mi spingono a creare questa discussione non sono effettivamente certo del reale problema. Comunque sia, il problema è questo: da ormai ben 3 giorni (in cui il dolore è incessante e neppure i vari antinfiammatori, colluttori, rimedi naturali riescono ad alleviarlo) ho un più che fastidioso ed intenso dolore nella parte dx della parete dentale inferiore, che io ritengo sia ascrivibile al dente del giudizio, nonostante vi potrebbero (ritengo io), esser ragioni per pensare ad altro, ovvero il dolore che percepisco nei due morale e nel canino, tutti e 3 sottoposti in passato ad otturazioni, di cui una al morale molto complessa, al tempo a rischio di devitalizzazione. Ritengo appunto, che sia il dente del giudizio poichè leggendo qua e là i possibili sintomi ho confrontato con il mio problema ed ho riscontrato palesi uniformità, come ad esempio il dolore che si estende sino all'orecchio dx, seppur non soffro sanguinamento ed apparenti rigonfiamenti della gengiva. Inoltre la mia indecisione deriva dal fatto che attualmente non posso recarmi materialmente dal mio specialista, pensavo per cui di fare comunque una panoramica che potrebbe successivamente rendersi utile, e richiedere a voi eventuali consigli tecnici, possibili rimedi momentanei e quant'altro. La situazione è piuttosto drammatica, se così la si può descrivere,infatti sono già due notti che non riposo,durante la giornata il dolore mi attanaglia, anche se per vari motivi si fa più significativo appunto la notte, non posso richiedere parere specialistico conseguente ad eventuale visita, ed i vari farmaci non alleviano il dolore, il quale posso ricordare si sia presentato in maniera piuttosto moderata, per poi intensificarsi gradualmente, sino a rendersi insopportabile (sempre secondo il mio parere, che pure solitamente riesco a resistere a dolori anche "oltre la media",quanto meno per rendere l'idea). Altra informazione che posso aggiungere riguarda la "zona dove dovrebbe trovarsi il terzo molare", la quale parrebbe essere più "evoluta" rispetto all'altra, un piccolo rigonfiamento forse dovuto a possibile fuoriuscita(??). Scusate inoltre la mia descrizione scolastica, non riesco ad aggiungere una terminologia tecnica, ma spero comunque di essermi spiegato quanto basti al fine di comprendere il mio problema, e ricordo infine che il dolore si estende (o proviene da questi, non so), anche ai due molari ed al canino, soggetti entrambi ad otturazioni nel recente passato. Ringrazio anticipatamente per eventuali consigli, risposte, e qualsiasi intervento siano fatti.
DATI : 20 anni;

[#1]  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile paziente,
per la descrizione ed i sintomi che lamenta potrebbe trattarsi di una pulpite che coinvolge uno dei denti nell'arcata inferiore.
Sarebbe opportuna una visita dal dentista per avere una diagnosi di certezza e relative terapie.
Un antibiotico ed un antiinfiammatorio presi con regolari intervalli possono nel frattempo aiutare.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la tempestiva e cordiale risposta. Non vorrei assolutamente andare contro il regolamento, quindi qualora ciò non fosse possibile mi scuserò prontamente, ma vorrei, se posso, sapere quale tipo di farmaco mi consiglierebbe per alleviare il dolore?
inoltre volevo sapere, se possibile, data la mia situazione diciamo "avanzata"(otturazione, devitalizzazione in passato optata ma soppiantata), probabilmente il trattamento specialistico sarebbe devitalizzazione? lo chiedo anche al fine di avere un'idea di un corretto trattamento a cui dovrei sottopormi qualora ovviamente il tutto fosse da ricondurre a pulpite. Inoltre, mi risulta davvero complicato stabilire con precisione a quale dente sia da imputare il dolore, le "pulsazioni", non riesco a localizzare il problema, il che mi preoccupa perchè ho ben due denti otturati adiacenti : si può stabilire con precisione, attraverso la radiografia, panoramica, quale dente sia da devitalizzare, o eventualmente entrambi ? non vorrei magari intervenire su di un dente che non ha responsabilità .
Come ben si capisce ho le idee piuttosto confuse, così come i concetti tecnici, spero di essermi espresso chiaramente. Ovviamente il prima possibile effettuerò una visita dal mio specialista, nel frattempo vorrei provare a minimizzare quanto possibile il dolore. Qualora non riesca più a sopportare il dolore potrei recarmi presso il pronto soccorso per ricevere farmaci più "potenti"?
Grazie per la vostra attenzione.

[#3]  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Gentile paziente,
consulti il farmacista o il medico di base per una terapia antiinfiammatoria per il controllo del dolore (non completo in questo momento) ed una eventuale terapia antibiotica.
La visita dentistica è, nel suo caso specifico, necessaria per la diagnosi e la terapia di pronto soccorso per la eliminazione del dolore.
Mi tenga informato se lo desidera.
Cordiali saluti.
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio vivamente per il suo interesse. Ho provato a contattare il mio medico, il quale purtroppo mi ha detto che in tal caso necessito di una visita del mio dentista, che momentaneamente non è reperibile; tra l'altro, seppur preferisca farmi visitare da quest'ultimo (conosce bene la situazione e tutto il resto) ho provato ugualmente a cercare un qualsiasi dentista sia a disposizione nella mia zona, con esito negativo ovviamente. Proverò a presentarmi presso un pronto soccorso se nelle prossime ore non riuscirò a reperire alcuno specialista, poichè questa situazione non è più sopportabile. Ho anche fatto la panoramica per avere un'idea, però purtroppo mi hanno informato che la risposta non è immediata, il che praticamente vuol dire che non mi è servita a niente. Spero di trovare uno specialista disponibile, altrimenti come detto mi presenterò presso un centro ospedaliero sperando che abbiano, se non una soluzione, comunque farmaci da prescrivermi per alleviare l'ormai intenso ed insopportabile dolore. La ringrazio nuovamente per la disponibilità.

[#5]  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Sono anch'io in accordo con il suo punto di vista.
Una visita ad un pronto soccorso dentistico può essere una soluzione.
Cordiali saluti
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it

[#6] dopo  
Utente
Finalmente ho trovato un dentista disponibile, sono stato visitato, e come già auspicato anche su questa piattaforma è stato effettivamente accertato non fosse il dente del giudizio a provocare il dolore, bensì un dente già otturato che richiedeva devitalizzazione; così è stato, mi hanno "ammazzato" (non ho effettuato anestesia, non volevo contraddire la gentilezza dello specialista.. e poi pensavo "che sarà mai"), il dente ovviamente, e già sto meglio. Ho fissato un nuovo appuntamento dove provvederanno alle necessarie ulteriori cure al dente. Sperando che il più sia passato, ringrazio ancora per la disponibilità che mi è stata qua sopra prestata..

[#7]  
Dr. Armando Ponzi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Ottimo, vedrà che il peggio è passato.:)
Dr. Armando Ponzi
www.sgfmedical.it