Difficoltà digestive, lingua biancastra, bruciore

Buongiorno io scrivo perché ho dei disturbi che non riesco bene ad identificare: la lingua biancastra tendente al giallo, un po' screpolata e villosa. Premetto che il dentista ha riscontrato due mesi fa un'infezione batterica dovuta alla troppa presenza di tartaro nella bocca e che un eco ha confermato un ingrossamento del fegato. Ora oltre al bruciore della lingua soprattutto di notte o di sera a fine digestione, ho anche dolori di pancia qualche volta (soprattutto dopo aver mangiato un gelato) e diarrea. Ogni tanto anche dei dolori nel bassoventre e un po' di stanchezza e di malessere nell'ultima mezzora circa di digestione. Cosa potrei avere e cosa potrei fare? In realtà sono un po' terrorizzato dal fegato. Inoltre tre mesi fa come sintomo, oltre alla lingua biancastra (anche se inizialmente era proprio gialla) avevo anche un sapore amaro in bocca e un leggiero gonfiore delle pareti della bocca e del labbro.

Spero di poter trovare qui risposta e un consulto. Vi ringrazio per la disponibilità.

Ps. Le analisi del sangue che risalgono a un mesetto fa non presentano alterazioni, tranne della VES che credo sia dovuta all'infezione batterica orale e la glicemia di un valore molto minimo inferiore al range di valori accettabili.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 67,3k 2,1k 87
Potrebbe trattarsi di reflusso e/o di qualche intolleranza. Ha parlato con un gastroenterologo ?


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Bungiorno Dr. Cosentino, intanto la ringrazio per la sua disponibilità a rispondere. Non ho ancora preso appuntamento con il gastroenterologo, ma visto che lei me lo consiglia provvederò questo lunedì. Spero di non avere problemi al fegato oppure al colon, visto che ogni tanto la sera (non tutte le sere) avverto tipo un bruciore improvviso della durata di un secondo che si ripete 2 o 3 volte ad intervalli irregolari. In questi ultimi giorni ad esempio non l'ho avvertito.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 67,3k 2,1k 87
Si tranquillizzi. Non sarà un problema di fegato o di colon.


Cordialmente




[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio. Parlerò con un gastroenterologo e provvederò a comunicare tramite post ciò che mi verrà detto: ciò spero possa essere utile ad altri e se per lei va bene chiederò anche a lui un'ulteriore consulto.

La ringrazio per avermi consigliato e tranquillizato.
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 67,3k 2,1k 87
Molto bene. Mi aggiorni.


[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, martedì ho il day hospital per un controllo generale. Per ora il gastroenterologo mi ha visitato e non ha trovato nulla. Mi ha prescritto alcune pastine da prendere: ENNTEROLACTIS PLUS (una pastina la giorno a digiuno) e il DUSPATAL da 200 mg. Ho notato un miglioramento per quanto riguarda i dolori addominali, ed è diminuita la frequenza di diarrea. Il 9 Settembre credo che avrò le risposte ad ulteriori analisi di approfondimento. La patina bianco-giallastra sulla lingua però continua ad esserci.

Grazie.
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 67,3k 2,1k 87
Continui pure con la terapia. Dovrebbe ridursi anche la patina sulla lingua ....

[#8]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la disponibilità, la terrò informata in modo da rendere i nostri post utili non solo a me stesso, ma anche ad altri che possono avere oppure hanno già riscontrato i miei stessi sintomi.

Grazie di cuore.
[#9]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 67,3k 2,1k 87
Di nulla e a risentirci.


[#10]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, dopo più di un mese torno per scrivere cosa il gastroenterologo mi ha detto: dalle analisi risultano dei geni di celichia e vorrebbe procedere con una gastroscopia. Ora se risultano dei geni di celichia, perché mi avrebbe detto che molto probabilmente sarei lontano dall'essere celiaco?

Inoltre i dolori sono passati, ma la notte continuo ad andare in diarrea. Lei dottore cosa mi consiglierebbe di fare? Perché a detta di alcuni, la gastroscopia a cosa servirebbe?

Inoltre ci sono alimenti in particolare che mi sconsiglierebbe di mangiare nel frattempo che attendo questa visita? Sto avendo anche di giorno delle difficoltà e quindi non riesco a star tranquillo se dovessi stare troppe ore fuori di casa a causa della diarrea.

La ringrazio per la disponibilità.
[#11]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 67,3k 2,1k 87
Ha eseguito gli anticorpi specifici per la celiachia ( prima di decidere per la gastroscopia ) ?


[#12]
dopo
Utente
Utente
Ho ottenuto la cartella clinica così posso specificarle bene. Per quanto rigurda la celiachia sia il gastroenterologo che il medico curante mi hanno confermato che avrei una predisposizione alla celiachia, ma con i risultati delle analisi (specifiche) non risoluto celiaco. Due giorni fa ho eseguito la Gastroscopia con biopsia (esofagogastroduodeno scopia) con il seguente responso:ESOFAGO:nulla da segnalare a carico della pala epiglottidea, dell'ipofaringe, delle cartilagini aritenoidi e dei recessi piriformi. La mucosa esofagea si presenta con i caratteri della normalità. Linea "xeta" di aspetto frastagliato a 43 cm dall'arcata dentaria superiore. Carias in sede, opotonico. Modesto reflusso liquamo gastrico in esofago che viene aspirato. STOMACO:la mucosa gastrica del fondo si presenta con i caratteri della normalità. Disegno plicare regolare e facilmente distendibile. Iperemia della mucosa di fondo e antro. Angulus indenne.Piloro centrale ipotnico. DUODENO: nulla da segnalare a carico del bulbo e della secondo porzione duodenale. BIOPSIE: anto; corpo; duodeno. CONCLUSIONI: malattia da reflusso GE GASTRITE. Ora devo attendere 15 giorni per il risultato della biopsia.

Le volevo chiedere che da 12 ore sento una sensazione allo stomaco come quando ci si sveglia la mattina e si ha appetito. Ora a e non hanno detto nulla sul fatto di non ingerire cibi caldi dopo la gastroscopia. E' una sensazione di dolore non acuto ma fastidioso. Da cosa potrebbe dipendere? Mi devo preoccupare?

Grazie come sempre del supporto e delle attenzioni.
[#13]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 67,3k 2,1k 87
Quindi una gastroscopia nella norma e senza segni macroscopici di celiachia della mucosa duodenale. Il fastidio che accusa può essere normale dopo la gastroscopia ed é transitorio.

Cordialmente

[#14]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio per la risposta. Tra una diecina di giorno avrò la risposta dela biopsia. La comunicherò nel form.

La ringrazio di nuovo.
[#15]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 67,3k 2,1k 87
Molto bene. A risentirci...


Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test