Utente 349XXX
Salve gentili Dottori
Premetto che sto affrontando un periodo molto stressante caratterizzato anche da una forte ipocondria. Due giorni fa mi sono recato in pronto soccorso dopo aver notato tracce di sangue nella saliva in seguito ad un colpo di tosse. mi sono state fatte analisi del sangue(negative), visita orl( negativa), rx torace(negativa), visita pneumologica dove non si evidenziaa nulla di rilevante. Prima di essere dimesso mi hanno fatto un ECG e la dottoressa del p.s. preoccupata ha deciso di sottopormi ad un controllo di troponina, mioglobina risultate nella norma e s.creatinchinasi isoenzima mb(ck-mb)cinetica un pò alta(0-25--->36). Subito dopo ho svolto una visita cardiologica con ecocardiogramma che il cardiologo anche un pò stizzito per la richiesta da parte della dottoressa del p.s. non sapeva se definire normale o normalissimo. Ha comunque consigliato di ripetere gli enzimi il mattino seguente ed era tutto tornato perfettamente nella norma. Mi sono quindi recato di nuovo in p.s. in un forte stato ansioso, hanno ripetuto l'ECG con rilevamento della pressione(150\85). Non hanno dato molta importanza all'ecg dove mi è stato detto della presenza di onde t negative e che può essere una cosa normale in ragazzi della mia età. Leggendo il referto però mi sono molto spaventato, gioco a calcio da sempre, non fumatore. Potrei anche mandarvi l'ecg via mail per aiutarvi a capire la mia situazione. Vi ringrazio in anticipo, spero in vostra risposta.
Cordialità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi da quanto lei riporta è già stato fatto tutto quel che occorre per escludere un problema cardiaco, pertanto non è necessario che lei invia alcun documento (anche perchè noi di MI possiamo solo elargire consigli, ma non fare diagnosi a distanza) e quindi mi sento di tranquillizzarla. In realtà il suo vero problema è l'ansia che non le consiglio di sottovalutare. Se non riesce a controllarla da solo chieda aiuto ad uno psicologo.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Grazie mille per la rispota. Le chiedo scusa in anticipo perchè la mia intenzione non è sicuramente quella di approfittare del suo tempo e della sua disponibilità ma solo quella di avere infatti un'ulteriore opinione essendo pienamente consapevole che sia impossibile fare diagnosi online. Pratico attività sportiva si può dire ogni giorno da sempre e un referto che recita: ritmo atriale ectopico, possibile disturbo di conduzione destro(RSR (QR) in V1/V2), marcata anomalia dell'onda T, considerare ischemia anteriore (T -0,5+mV in V3/V4), Ecg anormale, interpretazione basata sull'età di 40 anni, mi ha per così dire allarmato, il tutto condito da frequente mancanza d'aria, giramenti di testa, debolezza e sensazione di cuore in gola e conoscendo abbastanza bene il mio corpo riesco difficilmente a credere che tutto questo dipenda dall'ansia. La mia paura è che possa accadere qualcosa anche durante una semplice corsetta o una partita di calcetto. Vorrei solo sapere se sia il caso di approfondire la situazione ed in che modo.
La ringrazio sentitamente di nuovo con la promessa di non abusare ulteriormente della sua pazienza.
Cordiali saluti.
[#3] dopo  
Utente 349XXX

Iscritto dal 2014
Gentili dottori torno a scrivervi perchè i miei sintomi non svaniscono,anzi. Da un pò di tempo, durante la giornata è come se percepissi un battito più forte nel petto che riesce anche a provocarmi un colpo di tosse, in più sento come una pesantezza sul lato sinistro basso del torace che mi si affievolisce con dei strani brontolii e per concludere la mia stanchezza anche per azioni quotidiane, per esempio tenere le braccia alzate, accompagnate da un eccessivo battito cardiaco non stentano a diminuire. Per completezza segnalo anche il fatto che soffro se così si può dire di eruttazioni continue. Ripeto che la mia non è una richiesta di diagnosi ma di un'opinione, di cosa consigliereste ad un vostro paziente con un quadro simile.Vi ringrazio di nuovo, sperando che qualcuno possa rispondere e scusandomi per l'insistenza.
Cordiali saluti.