Utente 350XXX
Salve buongiorno Dottore, le riepilogo mio problema, periodo settembre 2013 avevo sensazione di cuore in gola anche mentre semplicemente camminavo poi a seguito di diagnosi, visita cardiologica tutto ok, ho messo holter cardiaco ed si sono evidenziate dei battitti sopraventricolari circa (4%) del totale. Extrasistole mi hanno detto niente di cui preoccuparsi. Sono tipo ansioso purtroppo, soffro anche di pressione alta, mio cardiologo mi ha dato per cura "atenololo-clortalidone50+12.5",una compressa alla mattina ed una alla sera. poi ho fatto ecg sotto sforzo durante cura con atenolo tutto ok nessuna aritmia presente, ho controllato potassio ok. Poi ripetuto Holter sotto cura tutto ok unica cosa battiti notte anche intorno a 38/min. allora mio cardiologo ridotto terapia una compressa mattina e mezza sera. ora con arrivo estate vedo che con queste dosi pressione arteriosa si aggira intorno a 105/78 ed a volte anche intorno a 99/72 con battiti sempre intorno a 53/58. Forse dovrei ridurre terapia?? può essere pericoloso con questi valori ?? che ne pensa dottore, grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
231165

Cancellato nel 2015
Non c'e' nessun pericolo . Si fidi del suo cardiologo che sino ad ora ha fatto scelte oculate. Nella condizione in cui si trova non rischia nulla, la bradicardia indotta dal farmaco non è pericolosa come pure la pressione bassa. Solo se dovesse darle dei sintomi ( stanchezza marcata ) è il caso che si rivolga nuovamente al suo curante per variare la dose. Non prenda iniziative . La gestione del betabloccante deve essere lasciata a chi conosce il farmaco e stia assolutamente tranquillo
saluti