Utente 263XXX
Egregi Dottori, ho 29 anni, ogni 6 mesi faccio le analisi del sangue di routine, valori sempre nella norma, pratico nuoto 2 volte a settimana per 1 ora, non fumo non bevo alcolici, non sono in sovrappeso, mangio in modo salutare. Da un po' di tempo riscontro un problema per quanto riguarda la pressione, misurandola quotidianamente trovo la massima che oscilla tra 130 e 145, mentre la minima tra 60 e 70. C'è da preoccuparsi per questa notevole differenza tra minima e massima? il mio medico di base non mi ha saputo rassicurare, e soprattutto non ha saputo darmi una spiegazione a mio parere significativa, dicendomi solo tienila sotto controllo, prescrivendomi mezza compressa di un farmaco Lobivon, da prendere quando riscontro valori sopra i 140. Spero in una Vostra risposta, non ho resistito alla ricerca di una spiegazione sul web e ho letto che la differenza di oltre 50-60 punti tra massima e minima può predire un ictus. Vi ringrazio infinitamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I valori di pressione che lei riporta sono perfettamente normali e sinceramente non ho idea del perche' il suo medico le abbia consigliato di assumere, alla sua eta' un beta bloccante.
Tenga inoltre conto che piu' la frequuenza e' bassa e piu di solito aumenta la sistolica, in un soggetto sano con cuore normale.
Non vedo alcun motivo di preoccupazione
Arrivederci