Utente 325XXX
Buongiorno
a seguito di incidente in moto in Svizzera, sono stato operato a Mendrisio, per frattura scomposta in tre parti della testa dell'omero dx. Mi hanno applicato una placca e 6 viti, che, a meno di futuri problemi, nn dovranno essere tolte.
Il chirurgo mi ha detto che l'operazione e' riuscita, tra 5 settimane faro' radiografia di controllo. le domande sono queste:
- mi hanno dato un anti trombotico durante la degenza post operatoria(3gg) ma mi hanno detto più' volte che non era necessario prendere alcunché' dopo. Di contro il mio medico di famiglia in Italia mi ha prescritto eparina Fluxum 0.3 per 12gg. Di chi mi devo fidare?
- il braccio dx è gonfio, ho iniziato fisio ma a volte quando lo lascio libero, si gonfia avambraccio polso e mano come una zampogna. Al tatto è molle e trattabile. Son passati 6gg dall'operazione. In ospedale alle dimissioni mi ha detto di no preoccuparmi. Ma io lo sono
- Soffro di colite ulcerosa, a seguito degli antinfiammatori dati, penso si sia risvegliata nel retto. doma in faccio controllo. Di solito prendo cortisone in forma topica. Eventualmente dovessero darmelo, cosa devo fare affinché' cil' non crei problemi all'osso rotto?
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Valassina
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
In presenza di tumefazione dell' arto e'consigliabile eseguire immediatamente un ecodoppler per lo studio dei vasi dell'arto superiore e sentire il parere di un angiologo.
La profilassi anti tromboembolica di solito va mantenuta per periodi abbastanza lunghi per essere efficace, ma, per definire tempi e modalita'di somministrazione, va sentito sempre e comunque il medico di base o l' angiologo soprattutto con rischio di complicanze gastroenteriche come nel suo caso.
Cordialita'
Dr.A. Valassina
[#2] dopo  
Utente 325XXX

Iscritto dal 2013
Grazie molte per la risposta celere e dettagliata.
Sono andato dal medico di base che guardando il braccio non ha ritenuto necessario procedere oltre l'eparina. Evidentemente il braccio non è messo male.
Cordialmente
Luigi