Utente 759XXX
Circa un mese fa, forse qualche giorno in più, mi accorgo di avere su una guancia una "bolla" rossa, del tutto simile nell'aspetto a un brufolo. Al tatto però questa bolla risultava dura, e se la stringevo, sentivo come se alla base ci fosse una pallina dura. Ho aspettato qualche giorno e ho provato a "spremere il brufolo". Non è uscito un granchè, ma in compenso mi sono procurato una feritina..si è formata la classica crosticina che dopo qualche giorno è sparita. Il mio medico, supericialmente, mi ha detto di usare per un po' di tempo una crema al cortisone. Oggi la bolla è scomparsa, ma è rimasta una macchiolina di colore rosaceo che sembra leggermente abrasa in superficie. E, se stringo tra le dita quella zona, sento ancora leggeremente quella base dura che sentivo all'inizio, anche se di volume molto molto più piccolo. AL centro, sembrano esserci due piccolissimo forellini, quasi come una puntura di insetto.
Se potessi inviare una foto sarebbe molto più facile, per il momento ho cercato di essere il più chiaro possibile. Vorrei sapere un suo parere. Leggendo questo forum..devo dire che le preoccupazioni sono sempre molte. Ho pensato perfino alla sifilide, calcinomi..chi più ne ha più ne metta. La ringrazio in anticipo per la risposta.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
0% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, le foto servono a poco più di niente, in dermatologia nulla può escludere la visita e la visione diretta.Nel suo caso potrebbe trattarsi di piccola neoformazione cistica in via di riassorbimento ed i forellini essere piccole fistole,ma tutto ciò ripeto è solo una supposizione telematica che non esclude la visita reale,come anche riportato nelle linee guida di tale sito
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 759XXX

Iscritto dal 2008
la ringrazio molto per l'attenzione. Il mio medico generico, mi ha detto di non preoccuparmi sia appena mi ha visto, sia quando sono tornato vedendo che la situazione era migliorata. Ho chiesto se fosse il caso di fare una visita specialistica, e mi ha detto di no. La situazione sembra in lento miglioramento, magari posso aspettare ancora un po' per vedere come evolve la situazione e se non migliora, procedere a farmi visitare da uno specialista.
Per completezza, le posto le foto del caso, anche se sono pressochè inutili

http://www.postimage.org/image.php?v=gx1dhIt0


http://www.postimage.org/image.php?v=gx1diboJ

grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Come da sempre il sottoscritto asserisce da questo Forum, l'invio di foto amatoriali ad opera degli utenti / pazienti è del tutto inutile ed ininfluente per l'orientamento diagnostico non vincolante al paziente.

Solo la visione diretta dei casi e le foto "scientifiche" da medico a medico (compresa la tele-dermoscopia e le altre indagini non invasive strumentali) possono avere significato e valore clinico.

solitamente il sottoscritto non commenta le foto inviate :

L'eccezione è nel caso specifico, anche per l'utilità degli utenti che leggono ed in virtù della presenza pubblica di queste foto in un Forum aperto:
Tali foto possono essere viste e commentate a causa del decadimento del diritto di privacy del paziente, che di sua sponte invia pubblicamente le proprie immagini, comunque "anonime" poichè non legate ad un nome ed ad un segno inemquivocabile di identità -

in tal caso la visione ed il commento è stata compiuta dal sottoscritto per confermare come questo esempio sia lapallissiano:

NON si evince nulla di significativo, né di implementante gli orientamenti con le immagini in oggetto: questo accade costantemente e chi lo dice è uno specialista dermatologo, ovvero l'esperto più idoneo a poter commentare una immagine cutanea.

le foto scattate dai pazienti (per una ricerca di diagnosi telematica) non implementano assolutamente l'occhio del dermatologo e pertanto ancora una volta sconsigliamo tale ricorso, nell'attesa di una legislazione più chiara in merito ed ata sul nostro portale.

Preghiamo quindi i nostri utenti di supportarci per un corretto funzionamento del servizio, mediante l'invio della vostra storia clinica e dei dati scritti che possono coadiuvare quello che è e deve rimanere un orientamento specialistico al paziente e NON una diagnosi telematica: vietata dalla Legge e potenzialmente lesiva e dannosa della Vostra Salute; Salute che è un bene così prezioso da non poter essere surrogato in modo spicciolo.

cordialità.


[#4] dopo  
Utente 759XXX

Iscritto dal 2008
mi scuso veramente tanto se ho creato un "precedente" o comunque ho contribuito a dare il cattvio esempio. Non era mia intenzione, nella maniera più assoluta. Ho scoperto questa mattina questo sito, e avendo in contemporanea questo problema, ho deciso di chiedere il vostro parere. Già sono stato dal mio medico di base, e non sono assolutamente il tipo che cerca "diagnosi telematiche" o comunque che affida ad un sito web la propria salute. Era per avere un altro parere, tutto qui.
E ho postato le foto solo con l'intento di dare un'idea più chiara della cosa.
Se dare un parere in questo caso è impossibile, mi scuso per avervi fatto perdere del tempo.

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

lei non ha dato né il cattivo esempio né ha creato un precedente: purtroppo - e lo dico a titolo personale - questo è un costume che sta diffondendosi un pò tropo anche in questo servizio : per "usum delfini" mi piacerebbe coadiuvare i nostri pazienti, sottolineando quanto sia importante un "dialogo" telematico fra medico e paziente, benchè succinto e pragmatico, in luogo di una inutile foto amatoriale: il nostro servizio deve essere a mio avviso un "valore aggiunto" al rapporto medico paziente e va perseguito nel migliore dei modi:

il "diagnosificio" è la deriva di questo rapporto e tale rischio deve essere evitato preservando nella vita reale e nei servizi telematici (ormai frontiera nella ricerca della salute) di alta professionalità specialistica come il nostro, il rapporto fra medico e paziente.

quindi non si scusi, anzi debbo a questo punto ringraziarla (..per così dire..) per aver stimolato questa discussione anche nel forum aperto ai pazienti, visto che già da tempo si discute fra noi operatori di queste faccende.

cari saluti

[#6] dopo  
Utente 759XXX

Iscritto dal 2008
ringrazio lei e gli altri medici per la sempre grande pazienza e pacatezza nei confronti di noi pazienti
tornando alla mia guancia....spero non sia nulla di grave..
e mi auguro di guarire presto.
è la cosa che mi preme di più.