Utente 316XXX
Buongiorno,
Ho mio padre ricoverato da più di un mese. Aveva le dita di entrambi i piedi di colore viola. Esami,accertamenti...entrambe le arterie femorali ostruite 60% una e 45% l'altra. Hanno rimosso trombi e ripulito tutto e il colore dei piedi era tornato normale, erano solo gonfi. Ha subito nello stesso tempo un intervento all'arteria addominale ed è andato tutto bene. Adesso mio padre ha il diabete (mai avuto) e le dita dei piedi si stanno mummificando letteralmente e i medici non sanno cosa fare. Ha forti dolori, non riesce a stare in piedi. Ha anche delle ulcere superficiali nei talloni. Ha sensibilità in tutte le dita e le muove tutte tranne il mignolo sinistro che i medici hanno definito "perso". La mia domanda è, dita nere e secche si possono recuperare oppure le perderà?
Grazie in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Ferrero
32% attività
0% attualità
8% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2013
Con i limiti di un consulto a distanza...

purtroppo se sono gangrene secche non potrà recuperare le dite. Se i colleghi che l'hanno in cura sono d'accordo si potrebbe eseguire un'angiografia arteriosa agli arti inferiori ed eventuale trattamento endovascolare. Ma, ripeto, se i colleghi chir.vascolari che l'hanno in cura ritengono che possa essere una metodica utile e fattibile.