Utente 113XXX
Gentili dottori, quando avevo 23 mi è stato diagnosticato un varicocele di 2° grado (sinistro). Ho fatto tutti gli esami (spermiogramma, spermiocoltura, ecocolordoppler, ecografia tersticolare) e mi è stato detto di non operarmi perché i valori dello spermiogramma erano ottimi. Non nascondo che negli anni ho però sempre sentito un dolore al testicolo/interno coscia sempre crescente. Tre mesi fa (dopo 5 anni) ho rifatto lo spermiogramma. Mobilità dopo 1 ora 45%; concentrazione/ml 16.500.000; concentrazione totale 95.700.000; volume 5,8; leucociti 6-10 p.c.m; Emazie 2-3 pcm. Conclusioni: normozoospermia con lieve astenozoospermia. Tre mesi fa comincio una dieta ferrea eliminando cibi raffinati di vario genere (zucchero, pasta normale, pane bianco), elimino fritture, alcolici, mangio muesli, frutta a volontà, succo di limone al risveglio e mi muovo di più. Nel frattempo (2 mesi fa) fisso un appuntamento dall’andrologo che mi prescrive chiromax compresse e spergin forte bustine. Gli dico subito che avrei cominciato la sua cura dopo 3 mesi di disintossicazione, a quel punto mi rimanevano 2 mesi. Oggi ho avuto i risultati dello spermiogramma dopo 3 mesi di SALUTISMO. La motilità è notevolemte migliorata: 70% dopo 1 ora. La concentrazione è la stessa… Novità: numerosi PIOCITI. Piccola premessa: 6 anni fa ho lamentato al medico di base un fastidio consistente nel fatto che una volta a letto, la sera, dovevo rialzarmi spesso per andare ad urinare. Mi disse che avrebbe potuto essere prostatite. Faccio la spermiocoltura ma non c’era nessun valore che indicasse tale patologia. In poche parole…sono anni che convivo con questo fastidio della minzione frequente. Mi chiedo se questi piociti siano una conseguenza del varicocele oppure possano essere una patologia parallela dato che ho questi fastidi… E ancora: Una infezione delle vie urinarie può incidere sulla fertilità? In famiglia tutti hanno il varicocele…e hanno avuto figli a 40 anni. Io ne ho 27. Domani comincerò la cura prescritta dall’andrologo…anche se effettivamente non sa nulla di questi piociti e neanche dei miei fastidi nella minzione frequente. Il fatto è che ora è in ferie…dovrei aspettarlo? Oppure comincio?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,vedo aria di confusione...Non si preoccupi dei piociti...Ripeta una spermiocoltura con antibiogramma e lo mostri all'andrologo di riferimento...quando torna dalle vacanze,se non avverte bruciori,dolori o altra sintomatologia genito urinaria.La valutazione dell'influenza del varicocele o di altre patologie sul potenziale di fertilità va lasciata ad un andrologo esperto con specifiche competenze nel campo della fisiopatologia della riproduzione.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Non sono preoccupato! :) La situazione è migliorata. Mi scuso per la confusione, ma spesso la realtà è talmente contorta che viene difficile fare il punto della situazione in modo ordinato e lineare. Considerando anche che non sono un medico. Comunque, aspetterò l'andrologo. La spermiocoltura l'ho già richiesta...avrò il risultato lunedì. Per ora chiedo (a titolo informativo): i sintomi da me indicati, i dati di laboratorio, lasciano pensare ad una EVENTUALE prostatite? E la prostatite può avere effetti negativi sulla fertilità?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...parliamone quando arrivano gli esiti della spermiocoltura.I piociti non evidenziano necessariamente un'infiammazione,così come i dati,scarni,che ci trasmette.Ci aggiorni,se ritiene.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Si, ma credo che il ridotto flusso di urina e la costante sensazione di dover mingere con i quali convivo da ormai 6 anni siano, insieme ai piociti, dei piccolissimi campanellini d'allarme.

http://www.andrologiaonline.it/prostatite.php

A questo link, nel 2° tipo di prostatite, si dice che la prostatite può causare varicocele...
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...poi dice che non c'é confusione...Pensi,allora,quello che vuole.Cordialità.
[#6] dopo  
Utente 113XXX

Iscritto dal 2009
Chiedo umilmente perdono per avere urtato la sua pazienza. Ma dovrebbe dirmi dove sta la confusione. Il mio medico di base dice che i piociti indicano una infiammazione urinaria... trovo un articolo di andrologiaonline dove si correla la prostatite col varicocele e mi permetto di chiedere spiegazioni su un sito avente vocazione altruistica. Cioè: non posso fare domande? Capisco che dalla postazione in cui vi trovate non potete fare molto. Allora mi chiedo: questo sito a che serve? A tranquillizzare la gente? Ci siete riusciti. Un medico, che ha il dovere giuridico e deontologico di curare, salvare, usiamo il verbo che vogliamo, sempre nei limiti dell'art 32 cost, non può chiudere con frasi così egoistiche ed approssimative. Non sarebbe stato più carino, oltre che professionale, dire: "Guardi, immagino il suo stato di agitazione, ma, dal mio punto di vista, lei sta sbagliando.". Salomone diceva che l'umiltà precede la gloria...
Comunque non si preoccupi, ho un ottimo rapporto col mio medico di base, ho già fissato un appuntamento per lunedì. Mercoledì, invece, sarò dall'andrologo.
Le auguro una bella serata.