Utente 259XXX
Salve! Vorrei chiedervi se in un giovane sotto i 30 anni un po' di sovrappeso e una cattiva alimentazione (come non mangiare frutta e verdura e mangiare pastasciutte, affettati, fritti, carne...) possa influenzare la pressione arteriosa e portarla, a volte, ad essere altina (90 o poco più la minima e la massima o è nella norma o e sui 140). Preciso che non sono una costante questi valori, però a volte mi capita di rilevarli.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Sicuramente il sovrappeso, la alimentazione scorretta e la scarsa attività fisica aerobica possono innalzare i valori pressori, anche in un soggetto giovane (ancor più se c'è familiarità per ipertensione arteriosa).
Infine, La invito a mettere in pratica i consigli che Le ha dato il collega Cecchini pochi giorni or sono in una richiesta di consulto con la stessa motivazione.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 259XXX

Iscritto dal 2012
Si, il suo collega Cecchini è stato molto gentile, tuttavia non ha dissipato alcuni miei dubbi: una pressione arteriosa di circa 140/90 in un ragazzo della mia età (ho 26, sono alto 1.80 m e peso 82kg) può far pensare a cause secondarie di ipertensione?

Una pressione minima altina (90 o poco più) con una massima nella norma o ai limiti di norma a cosa può essere dovuta? Possono essere i miei continui stress, pensieri negativi, ansie, ecc.?

In quanto tempo, con un'attività fisica costante come 40 minuti di corsa quasi tutti i giorni o bicicletta, la pressione dovrebbe scendere?