Utente 355XXX
Salve,
mio padre soffre di insufficienza renale da ormai 6 anni ed è completamente anurico. Pochi giorni fa ha avuto lo stimolo di urinare e l'ha fatto, ovviamente non in grande quantità. E' da considerare un buon segno o meno?
In più, dato che i medici che lo seguono non sono mai molto chiari su questo, un paziente quanto aspetta, in media, prima del trapianto? So che lui è in alto nella lista dei trapianti per gravità e anzianità, e capisco che ovviamente non è una cosa su cui si può avere controllo, ma mi pare strano che in 6 anni non sia ancora stato chiamato.
Ringrazio per l'attenzione

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Augusto Morgia
20% attività
4% attualità
0% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2012
Buongiorno, non capisco da quello che mi scrive se suo padre fa dialisi, ma immagino di si.
Lo stimolo ad urinare non è ne un cattivo segno ma, è importante per un futuro trapianto.
Purtroppo la lista trapianto non ha dei tempi di attesa predeterminati, io ho visto aspettare un giorno o dieci anni. Dipende tutto dalla compatibilità degli organi che sono a disposizione.
Controlli se suo padre è in lista attiva nei centri in cui è in lista, perché ho visto pazienti sospesi dalla lista perché il proprio centro aveva dimenticato di inviare alcune analisi richieste.
Spero di esserle stato di aiuto.